Cesa

Consorzio idrico, attivo sportello contratti

 CESA. Dopo l’adesione del Comune di Cesa al consorzio idrico “Terra di Lavoro”, proseguono le stipule dei contratti da parte dei cittadini cesani.

L’amministrazione comunale guidata dal sindaco Vincenzo De Angelis sta provvedendo a comunicare, anche attraverso manifesti murari e volantini, che le tariffe del servizio di fornitura idrica alle utenze private sono le seguenti:

per la fascia che va da zero a 72 metri cubi all’anno: 0,4728euro al metro cubo;

– per la fascia che va da 73 a 108 mc/anno: 0,8442euro al m/c;

per la fascia che va oltre i 108 mc/anno: 1,1031euro al m/c.

La decisione di aderire al consorzio idrico “Terra di Lavoro” è stata dettata sia dalla volontà dell’amministrazione di far sì che l’acqua resti un bene pubblico non privatizzabile (il consorzio idrico “Terra di Lavoro” è totalmente pubblico), che dall’esigenza di legalizzaree rendere equo il pagamento della fornitura idrica. Con l’adesione al consorzio, infatti, tutti i cittadini dovranno stipulare un contratto di fornitura e, inoltre, se per una famiglia media il costo della fornitura idrica resterà simile a quello attuale, si avranno significative riduzioni di pagamento per i singoli.

Dall’11 ottobre, presso il comune, è attivo lo sportello per la sottoscrizione dei contratti di fornitura idrica. Lo sportello è aperto al pubblico dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle 13, e il martedì e il giovedì, dalle ore 15 alle 17. Per la stipula occorre esibire:ultimo bollettino pagato; copia vecchio contratto (solo se si possiede); matricola e lettura del contatore (solo se si possiede); dati catastali (foglio par.lla e sub); copia carta d’identità e codice fiscale; una marca da bollo di 14,62 euro.

La stipula del contratto idrico non è facoltativa ma obbligatoria. Scaduti i termini (31/12/2010) il consorzio procederà alle sanzioni previste per legge.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico