Caserta

“Spazio Donna” festeggia 20 anni

 CASERTA. L’Associazione Spazio Donna onlus compie vent’anni. Vent’anni di attività svolte per le donne e con le donne sempre con grande passione ed impegno.

Il sostegno che, nel corso degli anni, le socie di Spazio Donna hanno fornito alle donne su tutto il territorio nazionale ed in particolare nella provincia di Caserta, le ha portate a crescere sul piano professionale e soprattutto sul profilo umano. A descrivere sensazioni ed emozioni di questo lungo percorso è la professoressa Adele Grassito, vicepresidente dell’Associazione Spazio Donna.

“Venti anni 1990-2010 leggerle così queste date certamente fanno effetto, anni che si sono rincorsi, anni che hanno costruito una storia, anni che hanno lasciato un’impronta nella memoria individuale e nella memoria collettiva, anni che si preparano a divenire, anni che si preparano a costruire ancora tanti ponti, anni che son pronti ancora a percorrere tante strade nuove per giungere ad orizzonti sempre più importanti”. “Ma se la lettura di questi anni, – continua la professoressa Grassito – fatti di giorni, ore, momenti indimenticabili, passa attraverso le porte del cuore allora i sentimenti che si affacciano al balcone della nostra esistenza sono diversi”. Ed è proprio il sentimento dell’amicizia ed i legami creati attraverso quest’ultimo ciò che emerge delle parole della vice-presidente Adele Grassito.

“Il sentimento profondo dell’amicizia, quella amicizia dinamica tra donne, tanto discussa, messa in discussione, sottoposta a critica feroce da parte della pubblica opinione, che nonostante tutto ha rappresentato e ancora a mio avviso rappresenta quel valore aggiunto alla vita di un’associazione come la nostra e nello specifico ha rappresentato e rappresenta quella logica di senso che ancor muove i passi oramai non più incerti ma forti e sicuri dell’associazione Spazio Donna”.

Esperienze di vita e lavorative, sentimenti, momenti difficili e grandi vittorie sono soltanto una parte del bagaglio che le socie fondatrici dell’associazione passano, come un vero e proprio testimone, a tutte le ragazze che entrano a far parte di Spazio Donna, tramandando così la storia sociale dell’identità di genere e la straordinaria cultura della differenza di genere, che affonda le proprie radici nelle lotte di liberazione femminile. “Solo la valorizzazione delle differenze ci può mettere in condizione di guardare “oltre “e ci permette di guardare quell’oltre ,quel motivo in più per dire con una pluralità di voci “Io ci sono” afferma così Grassito , spiegando, inoltre come l’associazione ha scelto di festeggiare i suoi venti anni.

“Abbiamo pensato ad una serie di incontri culturali che si svolgeranno nel mese di Novembre e Dicembre e che avessero come tema la “donna” ed il suo mondo. Apriremo gli eventi sabato 20 Novembre presso la caffetteria Madonna, in C.so Trieste, ospitando l’ Associazione Donne di Carta fondata da quattro donne, addette al lavoro editoriale, che nell’ottobre 2008 hanno inventato, a Roma, un modello di cooperazione tra editori, librai, autori e lettori. Una catena di solidarietà per un obiettivo comune: la lettura. La violenza di genere sarà il tema dell’incontro e delle letture scelte”.

“Domenica 21 – continua la vice presidente – saranno presentate al ristorante il PraDo, in esclusiva per la prima volta a Caserta, le opere della pittrice scozzese Clare Galloway, mentre giovedì 25 saremo presso il Liceo A.Manzoni e poi alla libreria Mondadori con una rappresentazione scenica ideata dalla Fabbrica Wojtyla dal titolo “Lapidazione…e se…è qui!”. Una rilettura in chiave moderna della lapidazione, come atto di violenza contro le donne. Ma le iniziative non finiranno qui, proseguiranno fino al 29 Dicembre”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico