Caserta

Rifiuti, Zinzi incontra associazioni ambientaliste

Domenico ZinziCASERTA. Un incontro per discutere del tema rifiuti e di altre questioni legate alla tutela dell’ambiente e del territorio.

Venerdì mattina, presso la sede della Provincia nell’area ex Saint Gobain, il presidente della Provincia di Caserta, Domenico Zinzi, ha incontrato alcuni rappresentanti delle associazioni ambientaliste e dei comitati civici della provincia. All’appuntamento erano presenti, tra gli altri, Massimo Di Gregorio (Comitato Emergenza Rifiuti), Gianfranco Tozza (Legambiente), Anna Giordano (Coordinamento associazioni casertane), Giovanna Maietta (Associazione “Caserta Bene Comune”), Giovanni Murgia (Comitato Civico Cerasola-Centurano-San Clemente), Michele Venturino (Comitato per la salute pubblica di Maddaloni), oltre ad alcuni rappresentanti del Wwf.

Nel corso dell’incontro le associazioni e i comitati hanno rivolto al presidente Zinzi alcune richieste. La prima ha riguardato la cava Mastroianni. Le sigle ambientaliste hanno chiesto al presidente – come si legge in un documento – “di intervenire in Parlamento in sede di conversione del prossimo decreto rifiuti sulla Campania, presentando e sostenendo un emendamento che preveda l’esclusione tra i siti di discarica di cui all’art. 9 del decreto 90/2008 così come convertito nella legge 123/2008 della cava Mastroianni sita in località Torrione del comune di Caserta”.

Il presidente Zinzi ha escluso categoricamente che la cava Mastroianni possa essere utilizzata come discarica. “L’individuazione dei siti – ha spiegato Zinzi – rientra tra le mie prerogative di presidente della Provincia. Per questo motivo, tranquillizzo i cittadini della provincia: la cava Mastroianni non sarà mai utilizzata come discarica. Non c’è alcun dubbio in merito”. E’ stata chiesto al presidente, poi, la creazione del Forum provinciale delle Associazioni.

Zinzi ha garantito che già nel corso del prossimo Consiglio Provinciale verrà posto tale punto all’ordine del giorno. Infine, le sigle ambientaliste e i comitati civici hanno chiesto delucidazioni in merito alla realizzazione per gli impianti per lo smaltimento dei rifiuti: “Stiamo lavorando con grande intensità – ha dichiarato Zinzi – per completare il ciclo integrato dei rifiuti. Penso che per il prossimo giugno sarà pronto l’impianto di compostaggio, che sorgerà nella cittadella tecnologica di San Tammaro, nei pressi della discarica “Maruzzella”. Per quanto concerne l’impianto di smaltimento del percolato, abbiamo già avviato le gare, mentre il gassificatore sarà costruito nell’area Asi”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico