Caserta

Primarie, i radicali chiedono trasparenza su raccolta sottoscrizioni

Francesco GiaquintoCASERTA. “Apprendiamo dagli organi di stampa che fra i sottoscrittori a sostegno di uno dei candidati per le Primarie del centrosinistra vi sarebbero alcuni assessori dell’attuale giunta comunale, i quali hanno smentito sia di aver firmato che di aver autenticato le firme per la suddetta candidatura”.

Lo afferma Francesco Giaquinto, presidente dell’associazione radicale della provincia di Caserta “Legalità e Trasparenza. “E’ utile, a questo proposito, – continua Giaquinto – ricordare il regolamento delle Primarie, che al comma 4 dell’articolo 6 recita: ‘Le sottoscrizioni non hanno bisogno di autenticazione e si ritengono valide se raccolte in presenza di persone che ricoprano uno dei seguenti incarichi: parlamentare nazionale o europeo, consigliere regionale, provinciale e comunale, purchè non candidati alle primarie. Saranno ritenute valide le sottoscrizioni che contengano dati anagrafici, residenza, numero di documento di riconoscimento in corso di validità , recapito telefonico, firma’. Ci troveremmo di fronte ad una competizione realmente trasparente e rispettosa delle regole se l’elenco delle firme venisse reso pubblico alla città”.

I radicali chiedono, pertanto, al comitato organizzatore ed al collegio di garanzia di pubblicare sul sito internet www.primariecaserta.it le firme presentate da tutti i candidati, i nomi degli “autenticatori” e le modalità con le quali sono state raccolte le sottoscrizioni.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico