Caserta

Comunali, Cacciola (Pd): “Nel centrodestra chi decide?”

Ciro CacciolaCASERTA. “Il 5 dicembre gli elettori del centrosinistra casertano sceglieranno il proprio candidato alla carica di sindaco della Città di Caserta. …

Si tratta di una grande prova di democrazia e di partecipazione democratica. Dopo Milano, Caserta rappresenta l’unica città in cui migliaia di cittadini e elettori saranno chiamati a scegliere e a poter far valere la loro opinione e il loro voto. Altro che ‘la città che vorrei’ fiction di scarso livello del centrodestra, e con un cast di attori di secondo piano che fanno finta di discutere e di ascoltare, mentre sanno bene come tutti che sarà il loro capo a scegliere”.

Parla il commissario provinciale del Pd Ciro Cacciola per il quale “questa tanto sbandierata campagna d’ascolto, con questionari e videomessaggi, convegni e manifesti, è solo fumo negli occhi, l’ennesima farsa in salsa berlusconiana per prendere tempo, incantare gli elettori e confondere gli aspiranti candidati alla carica”.

Il Pd lancia dunque il guanto di sfida al Pdl: “E’ giusto che gli elettori conoscano quanto prima nomi e programmi che si confronteranno nella prossima competizione elettorale per il governo della città. Il centrosinistra sarà in grado di farlo già dal prossimo 6 dicembre. Lo facciano anche quelli del Pdl, senza nascondersi dietro ‘identikit’ da tracciare. Altro che ‘la città che vorrei’: la verità è che il centrodestra casertano è lacerato da una guerra tra fazioni interne, una lotta per il potere lontana dall’interesse dei cittadini e della città. Abbiano il coraggio di far scegliere i propri elettori, come faremo noi con le primarie; o altrimenti, riconoscano che nessuno dei dirigenti casertani ha l’autorevolezza e la capacità di scegliere, perché attendono gli ordini dal loro capo”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico