Caserta

Beni culturali, intesa tra Provincia e Direzione regionale

 CASERTA. Un protocollo d’intesa per la valorizzazione e la tutela dei Beni Architettonici e del territorio è stato siglato stamani, presso la sede della Provincia, tra l’Ente di corso Trieste e la Direzione regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Campania.

Si tratta del primo provvedimento di questo genere nel Sud Italia. A sancire l’intesa il presidente della Provincia di Caserta, Domenico Zinzi, affiancato dall’assessore provinciale all’Urbanistica, Giovanni Mancino, e il responsabile della Direzione regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Campania, Gregorio Angelini, accompagnato dalla Soprintendente ai Beni Architettonici, Paesaggistici, Storici, Artistici ed Etnoantropologici per le province di Caserta e Benevento, Paola Raffaella David. Tale intesa prevede delle azioni coordinate che insistono, in particolare, su alcuni beni ed aree di intervento quali la Reggia di Caserta, con specifico riferimento ai due assi di accesso, ovvero viale Carlo III e la strada statale Appia, l’area Macrico all’interno del comune di Caserta, il complesso reale di Carditello, l’area del litorale domizio, dalla foce del Garigliano fino ai confini della provincia di Napoli. Qualora venisse ravvisata la necessità o la possibilità in futuro di individuare ulteriori aree o beni sui quali intervenire, i due firmatari del Protocollo d’intesa potranno estendere gli effetti del suddetto Protocollo ai predetti beni.

Le azioni previste del Protocollo prevedono due modalità di intervento, sia di natura normativa (con deliberazioni) che materiali, anche mediante, ad esempio, il reperimento di risorse finanziarie attraverso Accordi di Programma Quadro (APQ). In tal modo, la Provincia di Caserta e la Direzione regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici si pongono come gli unici soggetti promotori di simili provvedimenti, utili alle amministrazioni locali per realizzare le opere di valorizzazione e tutela del territorio.

Tutti gli interventi proposti dovranno essere attuati in conformità a quanto prescritto dal Piano territoriale di coordinamento provinciale (Ptcp) in itinere ed ai Piani territoriali paesistici (Ptp) ed al Piano territoriale regionale (Ptr). Inoltre, i firmatari del Protocollo si impegnano a sollecitare gli Enti sui quali ricadono i beni e le aree sottoposti agli interventi di valorizzazione e tutela ad adeguare il proprio operato a quanto previsto dallo stesso Protocollo.

“Con la firma di questo Protocollo d’intesa – ha spiegato il presidente della Provincia di Caserta, Domenico Zinzi – nasce ufficialmente un proficuo rapporto di collaborazione tra la Provincia, la Direzione regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici e la Soprintendenza di Caserta. Sono convinto che i provvedimenti contenuti all’interno di questo Protocollo saranno utili al fine di valorizzare in maniera adeguata l’immenso patrimonio artistico, architettonico e paesaggistico della nostra provincia”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico