Casagiove - Casapulla - Curti - San Prisco

Casapulla, “Una strada per ricordare l’eroe Vincenzo Cardella”

Andrea MartuscielloCASAPULLA. Nell’ultimo mese l’amministrazione Bosco ha concluso l’iter per l’intitolazione di una strada cittadina al compianto Baccaro.

L’agente di polizia vittima di un agguato da parte di esponenti delle criminalità organizzata. Un eroe il cui nome resterà impresso in eterno nella memoria degli abitanti di Casapulla.

Sulla stessa linea si pone l’ennesima proposta del consigliere comunale Andrea Martusciello (nella foto): “Apprezzabile l’iniziativa – spiega Martusciello – ma è doveroso ricordare anche altri eroi le cui radici hanno origini nel comune di Casapulla. E’ il caso del caporale Vincenzo Cardella che, nel settembre del 2006, ha perso la vita in Afghanistan rappresentando la nostra Patria”.

Aveva appena 24 anni Vincenzo Cardella quando il suo convoglio è stato vittima di un attentato a Kabul. In quella circostanza i blindati furono distrutti da un ordigno piazzato sul ciglio della strada e, in quell’agguato, perse la vita anche un altro militare italiano, il 31enne Giorgio Langella.

“Le gesta dei nostri eroi impegnati nelle missioni di pace all’estero – spiega Martusciello – vanno sempre ricordate e, ove possibile, bisogna rendere onore e merito ad un nostro concittadino magari con l’intitolazione di una strada alla stregua di quanto fatto per il compianto Baccaro”.

Nel 2006 la famiglia di Cardella risiedeva nel Comune di San Prisco ma le origini sono marcatamente di Casapulla.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico