Napoli Prov.

Don Antonio prende il possesso canonico

Don Antonio Lucariello CARINARO. Don Antonio Lucariello nasce a Napoli il 27 gennaio 1965 da Arturo e Immacolata Ciaramella. Abita a Carinaro, dopo aver frequentato le locali scuole dell’obbligo entra nel Seminario Vescovile di Aversa all’età di 11 anni accompagnato dal parroco monsignor Gennaro Morra.

Ha proseguito gli studi dapprima frequentando il ginnasio–liceo Innico Caracciolo, poi hai conseguito il baccellerato nel Seminario Interregionale di Posillipo. Il 14.02.1991 è diventato diacono e il 7 maggio 1992 è stato ordinato sacerdote celebrando nella Chiesa di Sant’Eufemia in Carinaro la prima messa il 10 maggio dello stesso anno. Contemporaneamente hai vissuto una vita tutta dedicata al Seminario di Aversa dove hai ricoperto la carica di Vice Rettore del Seminario Vescovile di Aversa con monsignor Luigi Ronca, vicepreside e docente del Liceo Innico Caracciolo. Dal 1992 al 1997 è stato assistente parrocchiale a Carinaro rinvigorendo l’Azione Cattolica e la cura della catechesi nella Congrega di Sant’Eufemia. Nel 1997 arriva la nomina ad amministratore parrocchiale della comunità di Crispano della parrocchia di San Gregorio Magno dove è rimasto Parroco dal 1 novembre 1998.

Domenica 7 novembre prende il possesso canonico della Parrocchia Santa Eufemia di Carinaro dalle mani di monsignor Mario Milano, Arcivescovo-Vescovo di Aversa e alla presenza dell’altro presule carinarese cardinale Crescenzio Sepe, Arcivescovo Metropolita di Napoli e Presidente della Conferenza Episcopale Campana, da monsignor Paolo Dell’Aversana, Vicario generale della Diocesi di Aversa, dal carinarese don Giuseppe Marino, viceparroco della parrocchia di San Pietro a Caivano, da don Paolo Gaudino della Forania Atellana e da tanti altri presbiteri della diocesi oltre alle autorità civili e militari che renderanno omaggio al nuovo Parroco di Carinaro con una solenne Concelebrazione Eucaristica animata dalla Schola cantorum parrocchiale durante la quale verrà letta la bolla vescovile della nomina a novello Parroco di Carinaro.

“E’ un ottimo sacerdote oltre che un pastore preparato. – dichiara il dottor Giuseppe Barbato, presidente della Congrega Sant’Eufemia di Carinaro – Da diacono prima e da assistente parrocchiale dopo, subito ha dato dimostrazione del suo dinamismo a Carinaro. Ricordo che dette vigore a noi giovani dell’Azione Cattolica, istituì la prima marcia della Pace sempre a Carinaro nel 1992 perché la nostra cittadina stava attraversando un brutto momento legato a fenomeni delinquenziali con numerosi assassini di persone. E poi a Crispano ha realizzato lavori radicali della chiesa madre. Non ultimo, l’anno scorso ha costruito e inaugurato un favoloso oratorio intitolandolo a Papa Giovanni Paolo II. Ci aspettiamo tanto da lui”.

Ad augurare buon lavoro al nuovo parroco anche la Pro Loco Sant’Eufemia, presieduta da Vincenzo Iavarone: “Desidero esprimere il mio personale compiacimento e quello di tutti i soci della Pro Loco a don Antonio, esternandogli la nostra soddisfazione, la nostra sincera amicizia, la nostra stima e rispetto. Il mio auspicio è che la sua venuta possa trasformarsi in un richiamo ed in uno stimolo forte per raggiungere obiettivi comuni. Ciò comporta una sua presenza nella nostra comunità attenta ed assidua, che esige una intensa carica umana, capace di creare dialogo e cooperazione. Noi siamo pronti a concorrere a costruire una buona società, dove la verità, la concordia ed il rispetto reciproco possano essere i fondamentali valori del vivere comune.Benvenuto, quindi, nella nostra comunità”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico