Capua - Grazzanise - Vitulazio - Camigliano - Pastorano - S.Maria la Fossa

Maria Luisa Nava nuovo direttore del Museo Campano

Museo CampanoCAPUA. La nuova direttrice del Museo Campano di Capua è Maria Luisa Nava, che si è insediata stamani alla guida di uno dei più straordinari tesori artistici della provincia di Caserta e tra i più importanti in Italia e in Europa.

L’insediamento ufficiale è avvenuto presso la sede del Museo alla presenza del presidente della Provincia di Caserta, Domenico Zinzi, e del sindaco di Capua, Carmine Antropoli. La dottoressa Nava avrà il compito di riportare all’antico splendore il Museo Campano di Capua, che rappresenterà uno dei principali punti di forza per i settori culturale e turistico di Terra di Lavoro. Attualmente, sono in corso dei lavori di riqualificazione della struttura e di restauro di alcune importanti opere contenute all’interno delle sale del Museo.

Nel 2011 il Museo Campano riaprirà i battenti in una veste completamente rinnovata, pronto ad accogliere importanti flussi turistici provenienti da ogni parte d’Italia e d’Europa. Sul Museo, infatti, la Provincia di Caserta intende puntare con grande decisione, facendolo divenire uno dei perni della strategia di sviluppo turistico del territorio casertano, da affiancare alle altre numerose bellezze archeologiche, architettoniche, paesaggistiche e museali già esistenti. Maria Luisa Nava, archeologa, laureata in Lettere Classiche presso l’Università degli Studi di Milano, nel corso della sua carriera ha ricoperto importanti incarichi dirigenziali nel settore della gestione e dell’amministrazione dei Beni Culturali. Nel 1978 ha vinto il concorso presso il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, divenendo responsabile della provincia di Foggia per la Soprintendenza Archeologica della Puglia. Tra gli incarichi più prestigiosi, poi, quello di Soprintendente della Soprintendenza della Basilicata (dal 1996 al 2004). Successivamente, dal 2005 al 2008, è stata Soprintendente della Soprintendenza per i Beni Archeologici di Napoli e Caserta. In seguito, poi, fino al 31 luglio scorso, ha ricoperto l’incarico di Soprintendente della Soprintendenza per i Beni Archeologici delle Province di Salerno, Avellino, Benevento e Caserta. E’ stata docente universitaria ed è l’autrice di 5 monografie specialistiche e di oltre 100 articoli scientifici.

“Oggi – ha spiegato il presidente della Provincia Zinzi – inizia un nuovo corso. Sono certo che la dottoressa Nava restituirà splendore al Museo Campano, che costituisce un patrimonio inestimabile per la provincia di Caserta. Dobbiamo puntare sulla cultura, in quanto deve costituire un prezioso strumento per valorizzare le eccellenze della nostra terra, che deve essere liberata da un’immagine troppo spesso negativa e che non le fa onore”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico