Napoli Prov.

Ischia, uomo picchia la moglie: poi insieme aggrediscono poliziotti

 ISCHIA. Una notte di ordinaria follia a Ischia, dove due coniugi ucraini di 32 e 27 anni, con regolare permesso di soggiorno, sono stati arrestati da polizia e carabinieri, con l’accusa di resistenza, oltraggio, violenza e lesioni aggravate a pubblico ufficiale, nonché danneggiamento aggravato sulle autovetture di servizio.

Verso l’1,30, quando polizia e carabinieri sono intervenuti in via Iasolino ad Ischia, trovando un uomo che picchiava violentemente una donna col viso tumefatto e svestita del reggiseno. Alla richiesta di documenti l’uomo si è denudato, abbassandosi pantaloni e mutande, gridando ed insultando gli agenti; successivamente si è scagliato contro la polizia sferrando pugni e calci.

L’uomo, anche grazie all’aiuto di alcuni passanti, è stato poi bloccato ed ammanettato ma a questo punto anche la ragazza si è scagliata con violenza contro gli agenti con calci e morsi. La donna, una volta dentro l’auto dei carabinieri, è riuscita a rompere entrambi i finestrini posteriori della vettura. Al termine della colluttazione sono rimasti contusi gli agenti di polizia e tre carabinieri refertati presso il Rizzoli di Lacco Ameno e ritenuti guaribili in 7 giorni per contusioni varie.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico