Napoli Prov.

Chiedono il pizzo anche ad un prete: 15 ordinanze contro due clan di Ercolano

 NAPOLI. Quindici persone sono state arrestate dai carabinieri della compagnia di Torre del Greco in quanto ritenute affiliate ai clancamorristici “Ascione-Papale” e “Iacomino-Birra” di Ercolano.
Le accuse, a vario titolo,sonodi associazione per delinquere di stampo mafioso ed estorsione continuata aggravata dal metodo mafioso. Dieci delle quindici ordinanze di custodia cautelare sono state notificate a persone già detenute. Colpiti elementi apicali delle due famiglie malavitose e anche soggetti emergenti, come ha spiegato il procuratore aggiunto Rosario Cantelmo.
Nel corso di indagini, coordinate dalla Direzione distrettuale antimafia di Napoli, da luglio a ottobre 2010, i militari hanno scoperto una giro di estorsioni, in particolare un imprenditore edile e un commerciante sottoposti al “pizzo” daidue clan dal 2004 fino ad oggi, e addirittura il parroco di una chiesa di Ercolano vittima di un episodio di tentata estorsione da parte del clan “Iacomino – Birra”. Al sacerdote l’emissario delle camorra spiegò che i soldi erano necessari per acquistare una casa.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico