Caiazzo - Castel Morrone - Piana di Monte Verna - Castel Campagnano - Ruviano

Castel Morrone, incontro in biblioteca di “Civicamente”

Civicamente CASTEL MORRONE. Il 30 ottobre, nella biblioteca della parrocchia Santa Maria Della Valle, il movimento “Civicamente” ha tenuto un incontro illustrativo e conoscitivo del suo progetto di rinnovamento sociale e politico, un appuntamento mirato anche a cercare nuove adesioni e consensi a favore dell’iniziativa.

“Rivolgiamo – affermano dal movimento – il più sentito ringraziamento a Padre Osvaldo Lazzarini che ha concesso la sala biblioteca come punto d’incontro, vista l’impossibilità attuale di poter accedere a qualsiasi struttura comunale. Alla presenza di numerosi partecipanti e simpatizzanti del movimento, sono state illustrate le problematiche morronesi e le tematiche politiche che hanno portato alla nascita di Civicamente; con la visione di un vasto reportage fotografico, seguito da un acceso dibattito, sono emersi i maggiori problemi che da anni attanagliano i cittadini morronesi, come lo stato di abbandono in cui versa il paese ed il particolare degrado delle principali attrattive. Argomenti attuali e crude realtà che dovrebbero essere invece i punti di forza di Castel Morrone e non ricordi lasciati a marcire pian piano, con l’assoluta indifferenza dell’attuale amministrazione. Invasi dall’immondizia, e tormentati dalla falsa propaganda politica, il cittadino morronese è oggi schiavo della solita dinastia di consiglieri, assessori e sindaci che da troppi anni si alternano nel recitare la stessa commedia. “Questa farsa non ci diverte più”! E’ quanto esclamato. Il paese ha bisogno di evolversi e necessita perciò di nuove idee e di un rinnovamento profondo, perchè Castel Morrone non è l’oasi felice che l’attuale amministrazione vuol far credere”.

A conclusione dell’appuntamento ai partecipanti è stato consegnato un modulo di adesione, scaricabile anche dal gruppo facebook “Civicamente – Castel Morrone”, che chiunque è interessato può compilare, in modo tale da sapere su chi poter contare, su chi vuole partecipare alla crescita del movimento, nei limiti del proprio tempo e del proprio interesse. Insomma, un primo momento di approccio e condivisione verso il lavoro parallelo di informazione obiettiva e di proposte alternative di sviluppo territoriale, che con impegno e passione, il neonato ma combattivo movimento vuole portare avanti; il tutto in maniera libera e genuina, senza alcun tipo di vincolo, come accaduto fino ad ora, mettendo al centro del dibattito unicamente i problemi dei cittadini.

“La partecipazione all’incontro – commentano dal movimento – è stata sicuramente superiore alle attese, soddisfacente per l’interessamento mostrato chiaramente dai presenti, che non hanno fatto mancare i propri punti di vista con una serie di interventi puntuali ed intelligenti. Nell’attesa di organizzare un’assemblea più ampia, aperta all’intera popolazione, Civicamente vuole creare una base forte ed unita, anche perché, meglio partire in 10 e diventare 100, che partire in 100 e restare in 10”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico