Aversa

Randagismo, l’Asl “riattiva” i veterinari

Alfonso OlivaAVERSA. “L’Asl è ritornata sui propri passi ed ha destinato nuovamente i veterinari che si occupavano del servizio di randagismo al servizio apposito”.

Ad annunziarlo il consigliere comunale delegato al randagismo e assessore in pectore nell’esecutivo guidato dal sindaco Mimmo Ciaramella, l’avvocato Alfonso Oliva, che dovrebbe, nel giro di qualche giorno dopo una telenovela che va avanti dalla primavera scorsa, prendere il posto dell’assessore alle attività produttive Alfio Verde.

“Nei mesi scorsi – ha continuato Oliva – la struttura sanitaria aveva demandato i veterinari che si occupavano del fenomeno del randagismo al controllo delle bufale. Di fatto il settore era rimasto senza un sanitario che si occupasse dei cani, nonostante la stagione calda e il fenomeno ben presente nella nostra città”.

Difatti, ora l’Asl Caserta continuerà a lavorare accanto all’ente comunale per la sterilizzazione dei randagi al fine di evitarne la proliferazione incontrollata. “Si tratta – ha continuato il consigliere delegato – di una presa d’atto del fatto che le richieste dell’amministrazione comunale non erano affatto prive di fondamento”.

Sempre in tema di cani, lo stesso Oliva sottolinea che il Comune di Aversa ha inviato alla stazione unica appaltante provinciale il bando di gara per la scelta del canile dove ricoverare i randagi.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico