Aversa

Oltre cento arcieri alla 27^ edizione del Trofeo Città di Aversa

 AVERSA. Si è aperto con un minuto di silenzio in memoria dell’amico Gaetano Lombardi, scomparso improvvisamente solo dieci giorni fa, il 27° Trofeo Città di Aversa, l’annuale appuntamento di tiro con l’arco della città normanna.

Ad ospitare la manifestazione sportiva che da 27 anni vede coinvolti gli Arcieri Normanni nell’organizzazione di un evento che con gli anni è diventato appuntamento per l’intera regione, il Liceo Scientifico “Fermi” che, dopo la chiusura della palestra voluta dalla dirigente scolastica onde consentire la messa in sicurezza e i necessari lavori di pulizia, ha riaperto le sue porte con questa prima gara indoor che ha visto la partecipazione di oltre cento atleti provenienti da ogni angolo della Campania e delle regioni limitrofe.

La dirigente scolastica, Adriana Mincione, ha ricordato l’alto valore rappresentato dallo sport e rivolgendosi ai dirigenti della società aversana ha auspicato che il Liceo “Fermi” possa divenire sede di un corso di tiro con l’arco, che risponda alle tante richieste provenienti dagli alunni del liceo e diventi motivo edificante di aggregazione e sviluppo culturale. Poco prima del termine della gara, la dirigente si è intrattenuta con gli atleti, tra i quali diversi studenti dell’istituto da lei diretto, facendosi illustrare le tecniche e i caratteri del tiro con l’arco.

Ad intervenire anche il Comune, attraverso il consigliere Michele Galluccio, che, dopo aver anche lui ricordato l’amico Lombardi, ha osservato quanto sia importante la sinergia tra le istituzioni pubbliche e la scuola che insieme hanno consentito l’utilizzo della struttura scolastica per fini sportivi. Dopo mesi di chiusura, infatti, il dialogo tra istituzioni e società civile, quali la scuola, il Comune e gli Arcieri Normanni, ha dato i suoi frutti. Il consigliere, concludendo il suo intervento, ha dato appuntamento al prossimo evento arcieristico ad Aversa in occasione del Campionato Regionale indoor di gennaio.

 Per quanto riguarda i risultati agonistici, sono da rilevare alcuni punteggi interessanti da parte degli arcieri presenti, come quelli dell’avellinese Moccia seguito dal normanno Mozzillo nella classe senior e della squadra junior con in testa Mario Mattiello seguito da Giuseppe Sparaco e Vincenzo Messina. Particolarmente interessante e degna di nomina la prestazione del giovane Vincenzo Schiavone che ha totalizzato 572 punti sui 600 totali, un risultato molto soddisfacente e che piazza l’aversano tra i primi posti della sua classe nella ranking list nazionale. Infine, ottimo piazzamento per l’altro normanno Enrico Sangiuolo che, con il suo risultato, ha conquistato la medaglia d’argento tra i seniores dell’arco nudo.

“Lusinghieri risultati – commenta la presidente degli Arcieri Normanni Rita Troncone – sono giunti dai giovani che hanno iniziato l’attività arcieristica proprio grazie a quei progetti che la società annualmente propone alle diverse istituzioni scolastiche della città, in particolar modo all’Istituto Comprensivo ‘Cimarosa’ e alla scuola media ‘De Curtis’”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico