Aversa

Mini-rimpasto in giunta: scoppia il caso Galluccio

Michele GalluccioAVERSA. Il passaggio ufficiale dovrebbe avvenire in queste ore. Alfonso Oliva e Romilda Balivo, Pdl il primo, Udc la seconda, così come preventivato da settimane, entreranno in giunta al posto, rispettivamente di Alfio Verde e Aniello De Cristofaro.

I due assessori uscenti non si sono dimessi, così come il sindaco azzurro Mimmo Ciaramella avrebbe voluto, costringendolo a revocare loro la nomina che lui stesso gli aveva offerto.

“Si è trattato – ha dichiarato il coordinatore cittadino del Popolo della Libertà e vicepresidente dell’Amministrazione Provinciale di Caserta Nicola Golia – di un piccolo aggiustamento e non di quel rimpasto di cui si sta parlando da mesi. Abbiamo fatto in modo di dare concretezza a delle esigenze politiche e strategiche di alcune forze politiche. Credo che l’ufficializzazione potrà aversi nel consiglio comunale di domani”. Per quanto riguarda l’accelerazione, lo stesso Golia ha sottolineato come “poiché non si potevano mettere insieme le esigenze di cui dicevo prima, manifestate dai partiti di maggioranza, con le ipotesi di ampliamento dell’esecutivo, abbiamo privilegiato queste due mosse. Poi, con più calma, potremo valutare le modalità di ampliamento della maggioranza ad altre forze politiche”.

L’allusione di Golia è, senza dubbio, per il Gruppo Unico delle Autonomie di Paolo Santulli e Imma Lama, a cui di recente si sono aggiunti Salvatore De Gaetano e Mario Abate, che potrebbero dare appoggio alla coalizione di centrodestra vedendo un proprio rappresentante nell’esecutivo, quasi certamente al posto dell’assessore in quota sindaco Rino Rotunno.

La maggioranza avrebbe rabbonito anche il consigliere comunale dei Popolari Normanni, Fiore Palmieri, al quale sarebbe stato riconosciuto uno dei componenti del collegio dei revisori dei conti.

Resta, infine, l’incognita di Michele Galluccio che doveva entrare in giunta al posto del “promettente” dimissionario Gianpaolo Dello Vicario, che, dopo essere stato eletto consigliere provinciale, ha avuto un ripensamento sulla propria volontà di lasciare l’esecutivo. Se non vi sarà il suo ingresso in giunta, Galluccio potrebbe non assicurare il proprio apporto alla maggioranza

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico