Aversa

Il quartetto di Michael Rosen apre la stagione dello Jazz Club

Michael Rosen AVERSA. Il nome potrebbe far pensare ad un quartetto italiano, ma è invece un mix di jazz americano e musica brasiliana il quartetto Tricolor guidato dal sassofonista Michael Rosen …

… con il quale il Jazz Club Lennie Tristano di Aversa inaugura sabato 6 novembre (inizio ore 21.30, infoline: 328.8479115) la stagione nuova stagione di concerti nel Salone delle Feste dell’Hotel del Sole (sito in Piazza Mazzini, adiacente la stazione ferroviaria) di Aversa.

Nato dalla collaborazione del musicista americano con il bassista e vocalist brasiliano Alfredo Paixao, per molti anni spalla di Pino Daniele, il Tricolor quartet (composto da Michael Rose, sax; Alfredo Paixao, basso e voci; Mirko Signorile, piano; Israel Varela, batteria) mescola i ritmi sudamericani con la migliore tradizione jazzistica. Nelle travolgenti performances del quartetto, in cui figurano anche il grande Israel Varela alla batteria e il nostro Mirko Signorile al piano, trait d’union melodico tra le sonorità dell’America del nord e del sud, bossa, samba e chorinho si mescolano al blues e al jazz, creando un insieme originale che pubblico e critica sono andati molto apprezzando sin dalle prime esibizioni. Grande è stato il gradimento di questo quartetto al recente Festival di Villa Celimontana e a leggere critiche e recensioni pare proprio che la formazione sia avviata verso un percorso costellato di successi.

Le origini del progetto rimandano alla creatività e continua inquietudine musicale di Rosen, solista ricercatissimo e da alcuni definito autentico mago del sassofono, nato e vissuto a New York, città delle mille musiche, e forse proprio in virtù di ciò aperto a tutte le commistioni di linguaggio. Alla ricerca di idiomi sempre originali Rosen ha affiancato la costruzione di un suo personale stile strumentale, potente e delicato al tempo stesso, capace di commuovere con le ballad sentimentali e allo stesso tempo effervescente nei brani più movimentati. L’incontro, avvenuto in Italia, con il bassista e vocalist Alfredo Paixao, che molti critici indicano come un musicista geniale per versatilità e tecnica strumentale, e la collaborazione con il batterista messicano Israel Varela, collaboratore di Pat Metheny, hanno fatto il resto: il talento unito all’esperienza, la padronanza tecnica e la proposta musicale sempre nuova sono diventate le cifre di questo armonico quartetto che non mancherà di farsi apprezzare nella ormai collaudata cornice dell’Hotel del Sole di Aversa.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico