Aversa

Agguato a D’Aniello, fermato “Bambulella”

il reparto territoriale dei carabinieri di AversaAVERSA. I carabinieri del reparto territoriale di Aversa hanno sottoposto a fermo Antonio Temporale, 55 anni, di Aversa, detto “Bambulella”, per il tentato omicidio di Bruno D’Aniello, 44 anni, detto “Pappagone”, lo scorso 28 ottobre.

Secondo la ricostruzione operata dai militari, guidati dal tenente colonnello Francesco Marra, dal capitano Domenico Forte e dal tenente Giuseppe Fedele, nella serata del 28 ottobre, in via Perugia, tra viale Europa e via Saporito, Temporale, alla guida di una Fiat Punto rossa, esplodeva sette colpi di pistola calibro 7,65 contro D’Aniello, quattro dei quali lo raggiungevano in varie parti del corpo. Dopo gli spari, Temporale investiva il ferito con l’auto, passandoci sopra.

Da quel momento Temporale si era reso irreperibile, fino alla tarda serata di giovedì 18 novembre, quando veniva individuato nella casa di un familiare ad Aversa. Il movente del delitto non è chiaro: potrebbero esserci dissidi tra i due, o tra D’Aniello e qualche familiare di Temporale, in relazione a presunte richieste di denaro da parte della vittima dell’agguato.

Intanto, D’Aniello versa ancora in gravi condizioni all’ospedale dopo le ferite d’arma da fuoco subite al torace, al gomito e al braccio destro, oltre a diverse fratture, lesioni ed escoriazioni. Le indagini sono state coordinate dai pm di Santa Maria Capua Vetere, Caroppoli e Correggia, in collaborazione con il commissariato di polizia di Aversa.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico