Succivo

Piano Casa, nuovo disegno urbanistico per Succivo

Vincenzo PastenaSUCCIVO. In seguito all’approvazione del “Piano Casa”, tema di grande attualità, l’assessore Vincenzo Pastena ha concluso l’iter stabilito in Consiglio Comunale.

Con la sottoscrizione dell’atto d’obbligo da parte dei proponenti, che è avvenuta dopo un lungo e laborioso percorso, il vicesindaco Pastena ha raggiunto l’intento prefissato di arricchire Succivo di infrastrutture a costo zero. Partendo dall’analisi dei fabbisogni e delle carenze di una comunità in continua espansione territoriale è stato possibile definire un nuovo assetto urbanistico.

Sono in fase conclusiva anche le procedure per il collaudo delle infrastrutture delle zone del comparto B. Si tratta di aree del territorio succivese trovate in stato di degrado, prive perfino di contatori per la pubblica illuminazione. Sono state vendute e consegnate case, da parte dei costruttori, ai cittadini senza che precedentemente venissero effettuati i consueti collaudi delle infrastrutture tali da consentire una più agevole vivibilità. Le proteste che ne sono derivate hanno portato ad una soluzione semplice ma allo stesso tempo impegnativa. E’ stato stabilito, pertanto, che dovranno essere costruite prima le infrastrutture e solo successivamente saranno concessi i permessi per la costruzione dei fabbricati.

Dopo aver lavorato a lungo al fine di migliorare la qualità delle zone nuove di Succivo attraverso l’installazione di impianti per l’illuminazione pubblica, la realizzazione di zone verdi e lavori di abbellimento di queste aree, lo step successivo sarà quello di realizzare quartieri già definiti e vivibili per i cittadini che vi abiteranno.

“Dall’analisi oggettiva dei risultati che il Piano Casa riporta – spiega l’avvocato Pastena – emergono le motivazioni che spingono l’amministrazione e il sottoscritto, nelle vesti di assessore all’Urbanistica, a volere e appoggiare questo progetto di arricchimento del patrimonio immobiliare attraverso la realizzazione di quartieri residenziali e dotazione di infrastrutture primarie e secondarie che altrimenti non avremmo mai potuto avere. La costruzione di un mercato coperto, di un teatro comunale, di nuove scuole nonché del parco urbano di Teverolaccio sono la dimostrazione di cosa è per noi una vera e buona amministrazione”.

Questo ed altri argomenti saranno esaminati nella prossima puntata della trasmissione di approfondimento “Parte Prima” disponibile presto on-line sul sito www.vincenzopastena.it.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico