Santa Maria C. V. - San Tammaro

Rauso: “Abbiate il coraggio di fare politica correttamente”

Gaetano RausoSANTA MARIA CV. Il consigliere Gaetano Rauso, ex Pdl, lancia un nuovo attacco dopo il ribaltone in seno al Consiglio comunale.

Dopo pochi mesi dalla mia elezione in questo Consiglio Comunale, mi resi conto di ciò che stava accendendo nella città e delle ragioni per le quali la sinistra, nonostante la sua incapacità di gestire l’amministrazione di una città importante come Santa Maria, fosse rimasta al potere per tanti anni, determinando lo sfacelo più completo di una città, un tempo guida politica ed economica di Terra di lavoro. Il contrappormi ad una maggioranza ribaltonista che ha negato tutto ciò che era stato promesso ai cittadini quando si è proposta all’elettorato, è stato un atto dovuto per chi intende la Pubblica Amministrazione come un servizio alla collettività e non come un’opportunità di fare soldi.

E’ un atto dovuto per chi è un Pubblico Ufficiale!! Tutti coloro che siedono nel Consiglio dovrebbero saperlo! Ho denunciato, con tutte le mie forze, ciò che credevo fosse sbagliato, i misfatti che quotidianamente venivano e vengono commessi, il trasversalismo e la finta opposizione di chi rinnega i propri ideali per ottenere qualche misera prebenda. La disonestà intellettuale di chi non ammette che vi possano essere ancora persone oneste che agiscono per l’interesse collettivo e non per quello personale, ha indotto questi meschini personaggi a cercare di sminuire e far passare in secondo piano la mia azione di legittima denuncia.

Ho chiesto tante volte che questa Amministrazione di affaristi che ha in ostaggio questo Sindaco andasse a casa: L’ho fatto n solo per il bene della Città e non per ambizioni personali o per difendere altri interessi. Oggi, dopo l’ennesimo voltafaccia, dopo che il PdL si è fatto coinvolgere in questo disastro politico, tante persone si ergono a paladini di una legalità che, finora, hanno ignorato; si dicono fautori di una coerenza politica che è stata invocata in tutti i miei interventi, in tutte le mie battaglie.

Il PdL oggi è rappresentato dalle persone che più hanno contribuito al disastro cui oggi assistiamo a Santa Maria. Queste stesse persone, con attacchi meschini, cercano di gettare fango su chi non ha niente a che fare con loro e con la loro disonestà intellettuale.

Ma questi personaggi non possono fare niente per arginare il moto di protesta che si leva da una popolazione esausta perché questo modo di amministrare la Cosa Pubblica è la negazione totale di ciò che ci hanno insegnato sia la Politica. Tutti hanno capito, finalmente, che le mie parole non sono affatto campate in aria. Me ne rallegro e, spero, che la gente ricordi chi si è battuto e, chi ha pagato personalmente per lottare veramente contro l’ingiustizia, il malgoverno, la delinquenza e l’affarismo che dilaga in questa città.

A coloro che, con disonestà e premeditazione cercano di sminuire la mia persona, auguro di essere meno spregiudicati e di ritenere la battaglia che ho fatto e faccio alla luce del sole ed assumendomene ogni responsabilità, un modello da seguire per tutti gli amministratori pubblici.

Alla lunga le verità escono fuori; si sa chi non ha mai tratto profitto dalle sue azioni e chi ha voluto sfruttare la sua posizione per trarne vantaggi personali a scapito di quelli collettivi. Non sono stato mai e non voglio essere un protagonista, né sono un santo, ma la verità va detta e tutti devono sapere chi è veramente capace di agire nell’interesse della città. E’ necessario che tutte le persone oneste si uniscano perché chi ha fallito, una volta per tutte, vada a casa per far posto a coloro i quali potranno garantire a questa città un governo di persone perbene che operino nel suo solo interesse. Chi si è macchiato di errori e di abusi deve pagare per il male che ha fatto e per i danni che ha arrecato, senza alcuno sconto.

A Giudicianni consiglio, sommessamente, di ripensare agli errori che ha commesso, specialmente a quest’ultimo periodo e, se vuole restare al timone di questa nave alla deriva, chiami a raccolta le forze sane della città per concertare con esse un programma serie, di rilancio dell’economia e del territorio al fine di risollevarsi da questo baratro in cui è precipitato.

Da parte mia continuerò a lottare contro questi malfattori per tentare di far trionfare la verità, senza paura e nella consapevolezza di avere ogni diritto a portare avanti questa battaglia per il futuro e la sicurezza dei nostri figli.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico