Santa Maria C. V. - San Tammaro

Edilizia, Rauso: “Finalmente una commissione di indagine”

Gaetano RausoSANTA MARIA CV. Il consigliere Gaetano Rauso ha posto, da tempo, all’attenzione di tutto il Civico Consesso la questione degli abusi edilizi che sono stati registrati nelle zone individuate nel Prg come zone F …

… (zone destinate ad interventi di interesse pubblico, ecc) ed in aree che, secondo l’edilizia convenzionata, erano destinate a standard urbanistici. “Aree – spiega Rauso – che dovevano essere acquisite al patrimonio comunale per realizzarvi verde pubblico, strade o altri servizi di pubblica utilità. Dopo aver chiesto inutilmente di intervenire sulla questione, molto delicata, che configura gravi danni per le finanze comunali e per il territorio, finalmente il Consiglio Comunale ha votato, con un vero blitz, la nomina di una Commissione di studio e di indagine sulla materia. Di fronte alle mie continue rimostranze si è registrata un’attività da parte dell’ ex Assessore Russo il quale ha cercato di affrontare con grandi difficoltà la questione annosa. La mia insoddisfazione in merito all’approccio che si è registrato nell’affrontare la questione è stata più volte esternata, né si avuta la possibilità che il Consiglio venisse aggiornato sullo stato dei fatti. Perciò ho reiterato la mia richiesta perché Commissione di studio e di indagine affrontati in modo serio ed organico ed una volta per tutte la materia. Non è possibile che si continui a menare il can per l’aia, ad amministrare in questo modo, per difendere gli isolo di pochi individui e non della collettività. L’Ufficio Tecnico deve gestire l’edilizia privata in un modo serio e non approssimativo senza l’osservanza della Legge. Ho potuto constatare una serie di irregolarità che sono sotto gli occhi di tutti e che aspettano solo che si ponga fine a questo modo di gestire il territorio che ha subito danni irreversibili. Le ultime dichiarazioni dell’Amministrazione sono incoraggianti ma mancano i riscontri ed i provvedimenti atti a porre fine agli abusi che continuano ad essere commessi sia nelle zone F, in terreni destinati a standard e nelle zone destinate al commercio ed all’artigianato. Perciò invito il Consiglio ad avvalersi delle sue prerogative e di porre mano a questa problematica tanto importante e per troppo tempo trascurata”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico