San Nicola la Strada - San Marco Evangelista

San Marco, alpini caduti in Afghanistan: bandiere a mezz’asta

Gabriele ZitielloSAN MARCO EV. Il sindaco Gabriele Zitiello ha disposto per questa mattina, martedì 12 ottobre, l’esposizione a mezz’asta delle bandiere nazionale ed europea, in segno di lutto per la tragica scomparsa dei quattro militari italiani caduti a seguito dell’attentato terroristico di Farah in Afghanistan, …

… in concomitanza con i funerali che si sono svolti nella capitale a partire dalle ore 10.30. “Siamo idealmente a Roma – ha commentato il primo cittadino -, in un abbraccio commosso alle famiglie delle vittime. Questo ennesimo lutto che colpisce il nostro Paese riapre anche a San Marco una ferita mai rimarginata. La nostra comunità è già stata duramente colpita, prima con Tommaso Carozza, poi, poco più di due mesi fa, con Pierdavide De Cillis”.

Tommaso Carozza, volontario del 9° “Lancieri di Firenze” di stanza a Grosseto, è morto a Mogadiscio, in Somalia, il 30 dicembre 1993, durante la missione di pace “Ibis Onu”. Era appena tornato in Somalia, dopo una breve visita a San Marco dove aveva festeggiato il Natale in compagnia dei suoi cari. Sarebbe rientrato definitivamente il 7 gennaio, ma il 30 dicembre un tragico incidente sulla strada Afgoye-Balad Balad, in seguito al ribaltamento dell’autoblindo sul quale viaggiava, ha spezzato prematuramente la giovane vita. Aveva 19 anni. Il Caporal Maggiore Capo Pierdavide De Cillis, appartenente al 21/o Reggimento Genio di stanza a Caserta, è caduto il 28 luglio scorso, in Afghanistan, mentre cercava di disinnescare un ordigno bellico. PierDavide, 33 anni, di Bisceglie, era residente a San Marco Evangelista dove viveva con la moglie, di San Marco, Catia De Lucia. Lascia una bimba, Asia, ed il piccolo Pierdavide, che nascerà tra poche settimane.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico