Orta di Atella

Nasce il circolo ortese di Sinistra, Ecologia e Libertà

Sinistra Ecologia e Libertà ORTA DI ATELLA. “Con il circolo di Orta di Atella di Sinistra Ecologia e Libertà nasce anche nel nostro territorio un soggetto politico nuovo”.

Così, in una nota, viene sancita la nascita, nella cittadina atellana, del circolo del partito di Nichi Vendola. “Nel pieno della stagione della crisi della politica e della forma partito – continua la nota – Sel vuole essere un partito controcorrente, portatore della buona politica e protagonista di una riforma vera dell’agire politico. Vogliamo essere artefici della costruzione di una sinistra che sia nuova, maggioritaria e moderna e con essa costruire un alternativa credibile di governo per questa Italia messa in ginocchio da un cattivo governo di centrodestra, troppo impantanato in penose lotte intestine per occuparsi dei problemi degli Italiani. L’Italia ha bisogno di una vasta coalizione democratica e di sinistra che sappia costruire un progetto credibile ed alternativo a quello della destra, capace di esprimere una leadership forte e condivisa che sia figlia di uno strumento popolare e democratico quale quello delle primarie”.

“Rispetto a ciò, – continuano i vendoliani ortesi – anche ad Orta di Atella ci impegneremo perché il nostro portavoce Nichi Vendola (presidente della Regione Puglia e già candidato alle primarie) possa vincere tale competizione interna al centro-sinistra e possa ridare all’Italia la speranza di un cambiamento concreto. Orta di Atella sta affondando in un pericoloso pantano. Assistiamo quotidianamente all’agonia di un paese che versa in una condizione imbarazzante sul piano amministrativo-economico e sociale. La maggioranza presieduta dal ri-eletto sindaco Angelo Brancaccio è praticamente immobile, incapace di far fronte alle innumerevoli emergenze quotidiane e povera di un progetto complessivo e di prospettiva per Orta di Atella. Nonostante la drammaticità del presente di Orta di Atella sia sotto gli occhi di tutti, la maggioranza di governo continua a campare alla giornata, intenta e nascondere la polvere sotto il tappeto. In tutto questo restano irrisolti e destinati a peggiorare anche le più gravi criticità quali: la grave situazione debitoria; l’emergenza urbanistica; politiche sociali e di sostegno alle fasce deboli completamente assenti”.

“Sinistra Ecologia e Libertà – continua la nota – ha sostenuto alle ultime elezioni amministrative di Orta di Atella la lista ‘Patto per Orta’ a cui ha dato il proprio corposo contributo in termini di proposta politica, programmatica ed elettorale. Nonostante il nostro agire politico sia ancora oggi coerente ed in linea con i valori, i programmi e le aspettative della lista ‘Patto per Orta’, abbiamo deciso di chiudere la nostra esperienza in tale progetto elettorale in seguito al palese tradimento in consiglio comunale dei valori ed i principi base del ‘Patto’. Scelte individuali, discriminatorie, autoritarie ed in perfetta contrapposizione con le aspettative di quanti avevano dato fiducia al nostro progetto politico hanno reso completamente sterile e invisibile il ruolo dell’opposizione di ‘Patto per Orta’, che doveva reggersi su un ruolo forte dei partiti e non dei singoli, spingendosi fino alla creazione di un formale ‘vincolo di mandato’ per gli eletti. Riteniamo che le forze politiche e sociali che vogliono un cambiamento vero per il territorio di Orta di Atella debbano interrogarsi e costruire percorsi politici nuovi ed infatti abbiamo condiviso e sottoscritto in tale ottica il manifesto ‘Dall’opposizione si può governare’”.

“Il recinto del centro-sinistra per come si presenta oggi è assolutamente perdente, perché divenuto luogo delle auto-celebrazioni, orfano di una guida forte, pretesto per leadership che nei fatti non esistono. Serve il coraggio della verità, la volontà di cambiamento e il desiderio di dare finalmente il destino di Orta di Atella nelle mani di una classe politica giovane e moderna capace di ridare speranza ad un territorio vessato ed umiliato da anni di mal governo. Vogliamo essere collaborativi e propositivi con i tanti cittadini di Orta di Atella che vogliono al più presto un governo del territorio finalmente diverso. Lavoreremo con chi condivide le nostre idee e i nostri propostiti per il futuro di Orta, per costruire un’alternativa incisiva e credibile per il nostro paese”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico