Orta di Atella

Differenziata, proposta dell’Ats per raccolta alluminio

 ORTA DI ATELLA. L’associazione Ats propone all’amministrazione comunale un progetto di raccolta differenziata ‘porta e porta’ solo per l’alluminio, per il momento.

“Nella vita quotidiana di una famiglia – afferma il presidente del sodalizio Salvatore Sorvillo – si producono rifiuti di alluminio in svariate forme e con notevoli quantitativi, partendo dalle scatolette dei sottovuoti, alla carta stagnola, ai contenitori dei cibi precotti, agli involucri di alcune confezioni alimentari, alla lattine delle bevande e via discorrendo, si potrebbe racimolare molto materiale. Il Comune potrebbe far partire una sorta di campagna informativa sui prodotti che possono essere riciclati, dopodiché dotare le singole famiglie di un semplice sacchetto per la raccolta, e successivamente con cadenza settimanale si dovrebbe provvedere al ritiro. Contestualmente, si dovrebbe individuare un sito di conferimento temporaneo per lo stoccaggio dei materiali recuperati, dopo un anno di raccolta vendere ad una ditta specializzata che tratta lo smaltimento, oppure in alternativa già stringere un accordo con una ditta specializzata, ove conferire direttamente il materiale e avere una sorta di conto aperto che dovrebbe essere liquidato semestralmente oppure annualmente. Con il ricavato della vendita del materiale, si potrebbe valutare l’ipotesi di acquistare alberi da piantumare lungo le strade più importanti, oppure panchine per le piazza da realizzare o cestini, oppure, l’idea che noi proponiamo, acquistare i giochi per i parchi delle scuole materne ed elementari”.

“Sarebbe un gesto importante – conclude Sorvillo – che le famiglie ortesi, indirettamente ma concretamente, potrebbero regalare ala collettività. Da questa idea, se la popolazione risponderà positivamente, si potrebbe tentare, magari, di allargare la raccolta mirata ad altri prodotti, poiché dai rifiuti si possono trarre enormi vantaggi e benefici. Crediamo che l’assessore all’ambiente, non tarderà a darci una fattiva risposta, quindi ne approfittiamo dell’occasione per dargli la nostra disponibilità ad un incontro”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico