Orta di Atella

Bocciodromo, Ats prepara petizione popolare

 ORTA DI ATELLA. Tra le segnalazioni inoltrate dall’associazione “Ats” presieduta da Salvatore Sorvillo vi è quella relativa all’area destinata al bocciodromo, in stato di abbandono.

“Finora – spiega Sorvillo – nessuna forza politica di opposizione ha preso a cuore il problema. Da parte nostra, provvederemo, attraverso una petizione popolare, con raccolta di firme, ad invitare formalmente il sindaco ed l’assessore al ramo a prendere i giusti provvedimenti del caso. Già in precedenza abbiamo ampiamente documentato lo stato fatiscente e di abbandono della struttura, ora alla luce dell’affidamento del palazzetto dello sport ‘F.lli Lettieri’ ad un’associazione privata, con tutto l’accollo della manutenzione. Chiediamo di ricercare sul territorio una struttura, un’associazione, un soggetto interessato, che voglia gestirne l’utilizzo completo. Ricordando che anche il parco giochi ‘Padre Erasmo’ è attualmente gestito da un soggetto privato che ne cura la manutenzione. Perché non si studia una soluzione, legale ed equa, per far rinascere ad Orta la voglia della ‘partitella di bocce’ che tanto faceva unione ed aggregazione un tempo non molto lontano? Abbiamo esempi di grande cultura sportiva dal calcio rinato a nuova linfa da qualche anno, finalmente esiste nuovamente la squadra Ortese calcio, dal ciclismo che esce spesso dai confini locali, alla pallavolo che miete egregie affermazioni. Perché ora non si punta su quest’altro sport, che accomuna cittadini di svariate età, e fa aggregazione?”.

“E’ vero che esiste una grave crisi economica, che le casse comunali languono, ma perché non investiamo in un soggetto che possa gestire tale struttura esistente, magari co-obbligandolo a ristrutturarla. Ad Orta c’è chi vuole avvicinarsi a tale disciplina sportiva, giovani, studenti, lavoratori ed anziani, siamo di fronte ad uno sport che non pone limiti. E magari si potrebbero organizzare tornei a tema. E’ un input da non sottovalutare ed è una possibilità per continuare ad accendere il lumicino della riqualificazione e della vivibilità ad Orta”.

clicca per ingrandire

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico