Marcianise - Capodrise - Portico - Recale - Macerata Campania

Start-Cup, la ricercatrice marcianisana Raucci in finale

Maria Grazia RaucciMARCIANISE. La giovane ricercatrice Maria Grazia Raucci, marcianisana doc e socia dell’associazione Unart Group, è finalista alla Start-Cup organizzata da Cnr e Il Sole 24 ore, …

… con l’idea di progetto che riguarda l’introduzione sul mercato di nuovi gel iniettabili a base di Calcio Fosfato (CaP) e nanomolecole in grado di veicolare agenti bioattivi coadiuvati dalla presenza di fattori di crescita dall’elevato potere osteoinduttivo. Fare impresa partendo da un’idea nata in un laboratorio di ricerca. E’ il sogno dei quindici team finalisti della prima “Start cup Cnr – Il Sole 24 Ore” che il 4 novembre a Genova, durante il festival della scienza, incoronerà tre vincitori assoluti: uno per il Sud, uno per il Centro e uno per il Nord. In palio c’è un “road show” all’estero per aiutare questi potenziali imprenditori a trovare partner e finanziatori pronti a scommettere soldi veri per fare il grande salto.

Ma un riconoscimento andrà anche a chi saprà meglio comunicare il proprio sogno d’impresa. Perché una buona idea non basta. Conta anche saperla raccontare bene: per questo i lettori de Il Sole 24 Ore avranno la possibilità di votare i progetti più validi e convincenti. n questa “short list” della start cup c’è un po’ di tutto. Ma l’identikit è chiaro: massicce dosi di innovazione e voglia di aggredire nicchie interessanti di mercato. Dalla promettente green economy che scommette sulle energie rinnovabili alle frontiere delle cellule staminali o dei nuovissimi apparecchi biomedicali in grado di garantire diagnosi e cure più sicure. Ma anche materiali innovativi per l’illuminazione o addirittura tessuti auto lavanti. Tra i protagonisti anche l’Ict con applicazioni per web, software innovativi per cellulari e supercalcolatori avanzati per aiutare le Pmi a crescere. Questa la scheda del progetto “Il gel iniettabile per dire stop a periodontiti, osteoporosi, artrosi e artriti”.

BioComposite rappresenterà il punto d’incontro tra l’evoluzione millenaria dei ceramici e l’innovazione dei biomateriali, nelle bioscienze e nella chirurgia rigenerativa. L’attività di ricerca sarà rivolta a soddisfare le specifiche necessità dell’uomo sia come paziente sia come chirurgo; la piattaforma tecnologica sarà una concreta risposta alle esigenze che si affrontano in chirurgia ortopedica e maxillo-facciale. L’idea di progetto riguarda l’introduzione sul mercato di nuovi gel iniettabili a base di Calcio Fosfato (CaP) e nanomolecole in grado di veicolare agenti bioattivi coadiuvati dalla presenza di fattori di crescita dall’elevato potere osteoinduttivo.

La progettazione di nanomolecole funzionalizzate in grado di rilasciare localmente agenti terapeutici (farmaci, fattori di crescita, sostanze antimicrobiche) consente di ridurre drasticamente i rischi di trasmissione di malattie. Il gel inoltre è completamente iniettabile, quindi riesce a fluire nel difetto e riempirlo indipendentemente dalla sua forma non richiedendo procedure chirurgiche. Il campo d’applicabilità riguarda sia quello odontoiatrico sia quello legato a tutte le patologie che coinvolgono il sistema scheletrico: dalle più comuni legate al fattore età, quali osteoporosi, artrosi e artriti, alle più gravi, quali sarcomi e cisti ossee. In particolare, può agire nella riparazione del difetto osteo-condrale, nella riparazione dei danni al tessuto cartilagineo provocati da fratture, lesioni dovute a stress da sforzo, obesità, alimentazione non equilibrata a cui possono essere sottoposti persone di diversa età dalle più giovani a quelle d’età più avanzata. Il materiale può essere anche utilizzato in tutti i casi clinici in cui è necessario sostenere/promuovere la vascolarizzazione. Lo sviluppo del prodotto è ancora in fase embrionale, sono stati già condotti con buoni risultati studi preliminari in vitro; le fasi successive riguarderanno la sperimentazione in vivo, il deposito del brevetto e l’applicazione clinica, procedendo al lancio del prodotto sul mercato.

Per chi volesse contribuire a promuovere le buone idee della propria terra può farlo votando sul sito de Il Sole 24 Ore a questo link.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico