Marcianise - Capodrise - Portico - Recale - Macerata Campania

Marcianise perde Università, il Pd attacca Tartaglione e Zinzi

 MARCIANISE. “La città di Marcianise non sarà più sede universitaria. Il corso di laurea in Disegno Industriale è stato trasferito ad Aversa senza che né il sindaco Antonio Tartaglione né il ‘marcianisano’ presidente della Provincia Domenico Zinzi abbiano proferito una sola parola per impedire questo grave sfregio”.

E’ l’accusa che il Pd marcianisano rivolge alle autorità locali. “Una maggioranza di centrodestra distratta e tutta tesa, protesa e coinvolta in litigi e dissensi interni che nulla hanno a che vedere con l’amministrazione della città. – continua il coordinamento cittadino dei democratici – Il corso di laurea di Disegno Industriale era stato fino allo scorso maggio ospitato all’interno del Palazzo Monte dei Pegni di Marcianise.

Un palazzo storico di grande pregio che la nostra città mise a disposizione della Seconda Università di Napoli per garantire alla comunità cittadina un istituto culturale di enorme rilevanza quale è appunto l’ateneo casertano. L’unico palazzo, oltre alla biblioteca comunale, che fungeva da contenitore di attività culturali. Lì, infatti, si tenevano convegni, conferenze, mostre e attività culturali di ogni genere.

La città fece un enorme sacrificio per garantire alla Sun un luogo appropriato a svolgere le proprie attività curriculari. Un sacrificio che oggi viene ripagato con l’inopinata decisione della Facoltà di Architettura di trasferire il Corso nella città normanna. Una decisione che l’attuale amministrazione comunale non ha affatto contrastato e che vede il nostro territorio impoverirsi sempre più dal punto di vista culturale.

Uno schiaffo alla città che è aggravato dal fatto che la Sun non solo abbandona Marcianise, ma decide nel contempo di continuare ad occupare il Palazzo Monte dei Pegni per attività che nulla hanno a che fare con lo scopo per il quale fu concesso. Con il trasferimento del Corso di Disegno Industriale, Marcianise sarà l’unica grande città della provincia di Caserta a non essere sede di ateneo: Caserta, Capua, Santa Maria Capua Vetere e Aversa conserveranno il prestigio di ospitare sui propri territori di competenza le loro sedi di Facoltà. Non solo.

La città perderà anche l’indotto economico che si era inevitabilmente creato attorno all’attività universitaria. Durante l’amministrazione comunale gestita dal centrosinistra, non fu mai permesso che la nostra città fosse trattata con cotanto irrispettoso atteggiamento. Al contrario, furono attivati protocolli di intesa per una reciproca collaborazione che andasse nella direzione di pieno coinvolgimento ed integrazione degli studenti e docenti universitari nel tessuto sociale cittadino. Inoltre, in sinergia con l’allora giunta provinciale, si buttarono le basi per creare una verticalità nella formazione scolastica consolidando il rapporto con l’Istituto d’Arte di Marcianise per il quale fu progettato la costruenda ed autonoma sede. Il Partito Democratico di Marcianise denuncia questo grave atto perpetrato contro la nostra comunità ed il dilettantismo con il quale sindaco e giunta comunale stanno cercando di mettere una ‘pezza’ all’incredibile vicenda. I Democratici ritengono che il Corso di Disegno Industriale debba essere immediatamente restituito alla città di Marcianise. Se ciò non dovesse accadere, si individua sin da adesso la responsabilità dell’accaduto nella mancanza di una degna ed autorevole rappresentanza istituzionale, a partire dal sindaco, nel contrastare questa scellerata decisione e si chiede nel contempo di restituire al più presto il Palazzo della Cultura ‘Ex Monte dei Pegni’ ai cittadini di Marcianise”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico