Lusciano

Armi, due arresti a Lusciano


LUSCIANO.
Nella mattinata del 22 ottobre, i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile di Aversa, guidati dal capitano Domenico Forte, hanno arrestato tre persone ritenute responsabili di concorso in ricettazione, porto abusivo d’arma da fuoco e possesso di documenti falsi.

Fabio Sociale, 23 anni, di Lusciano (Caserta), Alessandro Abbamundo (detto “‘O Lion”), 31 anni, di Trentola Ducenta (Caserta), ritenuto contiguo al clan dei casalesi, e Mirko Garlaschè, 24 anni, residente a Cassolnovo (Pavia), sono stati bloccati nei pressi dello svincolo autostradale di Santa Maria Capua Vetere.

Sequestrati due paia di manette, tre sacchi di juta, armamentario tipico per le rapine in gioielleria ed una pistola Browing modello 1910, calibro 7,65, con relativo munizionamento. I militari, successivamente, accertavano che Garlasché (in possesso di documenti di identità falsi) era ricercato in quanto destinatario di ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale di Varese lo scorso 27 luglio, in relazione a quattro rapine perpetrate nella provincia di Varese che avevano fruttato 250mila euro di refurtiva.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico