Italia

Il papà di Sarah: “Mai avuto sospetti sullo zio”

Giacomo Scazzi con il figlio ClaudioTARANTO. Giacomo Scazzi, il papà di Sarah, la 15enne uccisa dallo zio, si è recatonel cimitero di Avetrana (Taranto) dove ha posto un fiore bianco sulla tomba della figlia.

Tra lunedì e martedì la bara sara tumulata provvisoriamente al posto di quella della nonna materna di Sarah, i cui resti saranno trasferiti nell’ossario cimiteriale. Nella parte centrale del nuovo cimitero del paese, di prossima costruzione, l’amministrazione comunale realizzerà una tomba-monumento in memoria di Sarah. Lo ha annunciato il vicesindaco di Avetrana, Alessandro Scarciglia. La tomba-monumento, ha spiegato il vice sindaco, servirà “per ricordare questa tragica vicenda e per dare un segnale alle giovani generazioni di non tenere per sé eventuali avances subite”.

“Non avevamo alcun sospetto”, ha detto rispondendo ad una domanda. Poi ha aggiunto di non aver mai dato importanza ai cinque euro che lo zio, Michele Misseri, ogni tanto regalava alla nipote. Quanto al presunto litigio tra Sara e la cugina Sabrina il giorno prima della scomparsa della minorenne al quale ha fatto accenno il figlio Claudiotre giorni fa alla trasmissione televisiva “La vita in diretta”ha commentato: “Sono solo parole”.

Intanto, ègiallo su unafotodel cadavere di Sarah, fotografato nell’obitorio dell`ospedale Santissima, che sarebbe apparsa per pochi minuti su un profilo su Facebook, denominato “Sarino Scazzi”, poi rimosso. Lo riporta la Gazzetta del Mezzogiorno. La foto è ritenuta “plausibilmente vera”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico