Italia

Annozero, Masi querela Manifesto. Travaglio: “Fa quello che gli dice Berlusconi”

Michele SantoroROMA. Giovedì sera andrà in onda la puntata di Annozero dopo la quale scatterà per Michele Santoro la sospensione di dieci giorni inflitta dalla dirigenza Rai per il caso del “Vaffan…bicchiere” in diretta.

Tra gli ospiti il segretario del Pd Pier Luigi Bersani che, per essere presente,ha rinunciato ad un impegno preso a Modena dove avrebbe dovuto partecipare ad convegno su scuola e modelli educativi.

CICCHITTO: “ABUSO DI SANTORO”. Intanto, non si placa la polemica sulla sospensione che il direttore generale della Rai, Mauro Masi, ha dato al conduttore. Secondo Fabrizio Cicchitto, capogruppo del Pdl alla Camera, “Santoro ha abusato della libertà di stampa. È stato fermato perché si è permesso in diretta televisiva di insultare il direttore generale della sua azienda. Non è un problema di libertà di stampa, ma di buona educazione. – aggiunge Cicchitto – Santoro ha permesso a un signore che si chiama Travaglio di parlare dieci minuti senza contradditorio. Questa la si chiama libertà di stampa, e mi pare che il conduttore ne ha avuto un esercizio pieno e totale”.

RUTELLI: “SI PUO’ CRITICARE MA NON SPEGNERE”. Secondo Francesco Rutelli, leader dell’Api, “c’è una politica da parte della Rai irresponsabile. Si accendono micce in tutte le direzioni – ha aggiunto – mentre il Paese ha bisogno di pluralismo dell’informazione, di buona informazione e, soprattutto, di un’informazione che entri nei problemi della società. Quindi, chiunque può criticare Santoro ma certamente nessuno dovrebbe spegnerlo”.

MASI QUERELA “IL MANIFESTO”. Il direttore generale Masi ha dato mandato ai suoi legali di querelareil quotidianoIl Manifesto,diretto da Norma Rangeri, per una vignetta, firmata da Vauro (presenza fissa di Annozero) che raffigura lo stesso Masi vestito come un ultrà serbo, t-shirt con il teschio e passamontagna in mano, con la doppia scritta: “Arrestato l’ultrà serbo che ha fatto sospendere la partita a Marassi” e “Ancora a piede libero ‘l’ultrà servo’ che ha fatto sospendere Annozero alla Rai”.

TRAVAGLIO: “MASI FA QUELLO CHE GLI DICE BERLUSCONI”. Duro Marco Travaglio, opinionista ancora senza contratto della trasmissione: “La decisione non stupisce, anzi, è sacrosanto che un giornalista che realizza un programma prestigioso e porta il suo talk show al 20% di share, riempiendo di soldi l’azienda, vada severamente punito da Mauro Masi, uomo ‘nominato dal presidente del Consiglio’ che quindi ‘ovviamente fa quello che gli dice il premier'”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico