Esteri

Francia, la dichiarano morta: si risveglia

Lydia PaillardBORDEAUX. Una donna di 60 anni, Lydia Paillard, era stata dichiarata morta dai medici dell’ospedale di Bordeaux, in Francia.

Ma dopo 14 ore, mentre i familiari erano al suo capezzale pronti a “staccare la spina”, Lydia ha riaperto gli occhi esclamando: “Ho dormito proprio bene”. La Paillard era entrata inclinica per sottoporsi ad una chemioterapia e subito dopo aver preso alcuni farmaci antiematici si era sentita male convincendo tutti di essere deceduta.

Un medico ha descritto la scena del risveglio della donna. “Siamo stati al suo capezzale quando all’improvviso ha aperto gli occhi, siè seduta sul letto e ha detto: Mi sento molto meglio. Ho dormito molto bene”. Uno dei due figli della donna, Serge Paillard, ha aggiunto che in ospedale il personale aveva chiesto alla famiglia il permesso di spegnere le macchine che tenevano in vita la madre. “E’ stata una richiesta terribile quella che hanno fatto i medici”, ha spiegato. “Naturalmente siamo contenti che mia madre sia viva ma abbiamo bisogno di una spiegazione dettagliata di come questo sia potuto accadere”. La signora Paillard ha dichiarato che ricorda che siè sentita poco bene dopo aver ricevuto l’iniezione per prevenire il vomito.

Il dottor Yves Noel, direttore del policlinico di Bordeaux, ha detto che la signora Paillard potrebbe aver avuto un attacco epilettico che l’ha portata ad avere un aspetto molto vicino alla morte. “I nostri medici più esperti l’hanno esaminata attentamente e tutti l’avevano dichiarata clinicamente morta. Si tratta di un evento estremamente raro”.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

No di Mattarella a Savona, Conte rinuncia. M5S chiede impeachment, Salvini il voto - https://t.co/z3YdqwB4dm

Casapesenna, dopo caso Don Barone il vescovo nomina “visitatore” Padre Grieco https://t.co/FyuH4V6Jl4

Aversa, auto senza assicurazione: raffica di sequestri in città https://t.co/3Y6Ov2RRDs

Aversa, Ztl e piano traffico: Confesercenti chiede incontro con l’Amministrazione https://t.co/dAfcGbsuE2

Condividi con un amico