Caserta

Niente mensa a scuola, l’europarlamentare Iovine chiede attivazione

Vincenzo IovineCASERTA. E’ giunta, all’indirizzo mail dell’europarlamentare Vincenzo Iovine, la lettera di una mamma casertana che lamenta forte disagio sulla mancata istituzione del servizio di refezione scolastica da parte del Comune di Caserta.

Una situazione, come denunciato da questa madre di due bimbi di 6 e 8 anni, che pone serie difficoltà all’organizzazione familiare in termine di tempi, ma anche di costi da sostenere che vanno a ricadere, interamente, sul budget familiare.

Un disagio generalizzato che non trova però risposte da parte degli organi preposti, nonostante le numerose sollecitazioni da parte dei genitori. Iovine non ha voluto far mancare la propria vicinanza e solidarietà alle famiglie che si trovano ad affrontare questa situazione di disagio: “La refezione scolastica – ha dichiarato Iovine – è un servizio di fondamentale importanza. Ad essa è riconosciuta una significativa valenza socio-educativa, la mensa, infatti, è, sempre più, momento importante di socializzazione per i bambini, ed un’opportunità di sviluppare una sana cultura dell’alimentazione, obbiettivo fortemente sentito dalle Istituzioni comunitarie. Dalla disponibilità delle mense scolastiche – ha proseguito l’eurodeputato – dipende anche la flessibilità degli orari e dei servizi scolastici ed è quindi facile comprendere come la regolare erogazione o meno del servizio di refezione scolastica, incida in modo diretto sulla vita delle famiglie. Chiedo pertanto – ha concluso Iovine – che le istituzioni e gli uffici preposti all’istituzione ed all’efficienza di tale servizio, provvedano quanto prima ad ovviare ai ritardi e a darne comunicazione alle famiglie dei bimbi interessati dal problema”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico