Carinaro

Puc, Zampella chiede “supervisione” del consigliere provinciale Bortone

Francesco BortoneCARINARO. “Prendiamo atto che la maggioranza è compatta e attiva. A noi interessa, però, il progetto culturale di Masi, politico moderato e capace, e non i pettegolezzi di marciapiede”.

Così esordisce Giuseppe Zampella, dell’associazione “La Croce di Costantino”, che poi affronta l’argomento del Piano urbanistico comunale. “Ci fa piacere apprendere che la proposta di adozione del mese di aprile 2009 del Puc in Consiglio comunale non sarà cambiata, ma siamo perplessi sul procedimento amministrativo perché non è stata assicurata in modo adeguato la partecipazione delle organizzazioni cittadine e dei cittadini prevista dall’articolo 24 della legge regionale 16/04. C’è la progettualità dell’ente ma mancano i contributi dei cittadini; poi, la sottoposizione del Puc alla Vas deve essere preventiva rispetto alla preparazione del Piano e devono essere consultati il pubblico e le autorità ambientali”.

Zampella annuncia che l’associazione chiederà al consigliere provinciale Francesco Bortone, eletto nel collegio di Carinaro, “di garantire che i tecnici della provincia esamineranno con scrupolosa professionalità la redazione del Puc per rilevare se il nostro è un piano urbanistico conforme alla normativa vigente”.

Infine, un appello: “Chi non ammette la discussione di critica negativa sulle questioni che interessano la cittadinanza fa cattiva politica e soffoca la nostra comunità”.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Filomena, la santa che (forse) non è mai esistita https://t.co/f7rNgtkyEB

Cesa, polo per attività socio culturali nella Palestra del Fanciullo https://t.co/hZzWxcuCYU

Mondragone, contrabbando di sigarette: revocati domiciliari a Caprio https://t.co/0fQE197yGg

Cesa, polo per attività socio culturali nella Palestra del Fanciullo - https://t.co/QPuEc3aQUs

Condividi con un amico