Carinaro

Finanze, Lsu e incarichi tecnici: opposizione interroga Masi

Mimmo D'AgostinoLello SardoCARINARO. I consiglieri di opposizione del gruppo “Rinascita per Carinaro”, Mimmo D’Agostino e Lello Sardo, si preparano a presentare una serie di mozioni e interrogazioni al sindaco Mario Masi per conoscere, in particolare, la situazione debitoria del Comune.

Sarà chiesta un’analisi dettagliata delle finanze dell’Ente al fine di verificare l’esistenza di eventuali decreti ingiuntivi, debiti fuori bilancio e pagamenti inevasi. La richiesta nasce dal fatto che i cittadini spesso si sentono dire dagli amministratori che “non ci sono soldi” e, pertanto, la necessità è quella di sapere se davvero non le casse languono e quali spese vengono effettuate.

Altro punto al centro di un’interrogazione è la stabilizzazione di alcuni lavoratori socialmente utili. Al momento la giunta ha approvato una delibera di intenti mentre l’opposizione vuole sapere se vi sia un prospetto economico, o se comunque sia in fase di preparazione, che attesti l’esistenza di fondi per garantire l’operazione.

Nel mirino di D’Agostino e Sardo anche gli incarichi tecnici, tra i quali alcuni assegnati all’ingegner Gennaro Pitocchi relativi al “piano di zonizzazione acustica del territorio” e alla “progettazione del piano di rete di vendita del territorio comunale”. A tal proposito, i consiglieri della minoranza si chiedono come sia possibile che l’amministrazione Masi abbia conferito tali incarichi a colui che, nel recente passato, prima che la stessa si insediasse al Comune, ha ritenuto l’autore dello “scempio edilizio sulle Cinque Vie”.

Intanto, l’opposizione informa che il sindaco si è scusato, in una lettera, dei ritardi con cui ha risposto, a settembre, ad alcune interrogazioni presentate nel mese di giugno.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico