Campania

Napoli-Liverpool, disordini prima della partita: 3 feriti

 NAPOLI.Caccia all’inglese nella notte a Napoli a poche ore dalla partita di Europa League tra Napoli e Liverpool.

Tre presunti tifosi del Liverpool sono infatti stati feriti nel corso di uno scontro con tifosi partenopei del centro storico; due sono stati accoltellati e un terzo colpito alla testa. I tre sono in ospedale, ma non in pericolo di vita.

I tre ferimenti sono avvenuti in circostanze diverse. Un tifoso inglese è stato accoltellato in via dei Cimbri. Portato in ospedale, dopo le cure si è fatto dimettere. Le sue condizioni non sono gravi. Poi altri due aggressori, uno in via Mezzo Cannone dove un gruppo di tifosi inglesi stava cenando: alcuni tifosi del Napoli li hanno aggrediti.

Successivamente si è appreso da fonti della questura che il ferito non è un tifoso inglese ma il proprietario del locale, Luigi Tranchese di 28 anni. L’imprenditore quando si è accorto che i tifosi del Napoli volevano assalire il gruppo di supporter del Liverpool è intervenuto per calmare gli animi. I teppisti anzichè calmarsi hanno aggredito Tranchese e lo hanno ferito ad un occhio. Poi sono scappati.

Infine, ultima aggressione in piazza Principe Umberto, nella zona della stazione centrale, dove, intorno alle 4 un gruppetto di presunti supporter del Liverpool è stato assalito da alcuni tifosi del Napoli. Un inglese è stato percosso e ha riportato delle ferite. Una volante dell’ufficio di prevenzione generale è intervenuta evitando il peggio ai cittadini inglesi. Tre ultras azzurri, due di Napoli e uno di Sant’Angelo dei Lombardi (Avellino) sono stati arrestati.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico