Aversa

Santulli: “Non abbiamo bisogno di entrare in maggioranza”

Paolo SantulliAVERSA. “Si parla molto e spesso, senza cognizione di causa, della nostra posizione politica e dei rapporti con la maggioranza. Eppure siamo stati chiari nella forma e nella sostanza”.

Lo afferma Paolo Santulli, che ribadisce la posizione del Gruppo Unico delle Autonomie: “Il comune sentire politico, che ci ha visti accomunati nelle elezioni provinciali e regionali, ha favorito un diverso dialogo con la coalizione di governo cittadino. Però non abbiamo mai confuso il nostro ruolo di minoranza, che ha avanzato proposte o critiche, sempre, però, costruttive. La vicinanza su diverse problematiche si è manifestata proprio in occasione dell’approvazione del bilancio. Da quel momento si è parlato sempre più spesso di un nostro coinvolgimento nella maggioranza. Ultimamente siamo stati invitati, ed abbiamo partecipato, ad alcuni briefing con il sindaco e i responsabili della coalizione di maggioranza. Pur lusingati, la nostra posizione è sempre la stessa, abbiamo alcune priorità progettuali per la città che riteniamo fondamentali. I nostri elettori ci hanno votati per dare apporti concreti e positivi al territorio e se ne fregano dei fondamentalismi ideologici o dogmatici. E’ evidente che ciò che abbiamo sollecitato di realizzare in questo ultimo scorcio di consiliatura è previsto anche nel programma della maggioranza, come ad esempio, il nuovo regolamento edilizio, atto dovuto dopo il Prg, l’accelerazione sul Puc, l’avvio della Società di trasformazione urbana, la definizione delle aree destinate a servizi alla città, proseguendo con alcune opere pubbliche che riguardano la viabilità ed i parcheggi, per arrivare alla realizzazione della pista di atletica leggera. Per la realizzazione di alcune di queste nostre proposte è necessario l’aumento delle somme previste in bilancio, ed i tempi per eventuali modifiche sono stretti”.

“Noi – chiarisce Santulli – siamo disponibili a collaborare su tematiche condivise e non abbiamo la necessità di entrare nella maggioranza, tra l’altro non sarebbe favorevole al nostro inserimento l’eventualità di sottrarre visibilità ai partiti della coalizione. Pertanto, pur non essendo integralisti, a questo punto preferiamo rimanere in minoranza. In ogni caso sono previsti altri incontri, nei prossimi giorni, dove si potrebbe trovare un accordo secondo queste nostre indicazioni”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico