Aversa

Omicidio Capone, parte la gara di solidarietà per Roberta

Roberta Pizzo e Pietro CaponeAVERSA. La gara di solidarietà è già iniziata. Tanti hanno voluto mostrare il loro sostegno a questa giovane madre Roberta Pizzo, rimasta prematuramente vedova del suo amato marito Pietro Capone.

Ad annunciarlo è Donato Liotto, presidente del sodalizio associazione New Dreams di Aversa, che afferma: “E’ giunta a Liotto anche la piena solidarietà di Veronica De Laurentiis la quale recita: ‘Liotto mi ha detto che Roberta è una ragazza forte, so che Donato le è vicino e la sostiene. Una tragedia questa, che purtroppo somiglia a tante altre e colpisce donne che hanno grande coraggio nel difendere la loro dignità e la loro famiglia. In questo caso non può mancare il mio sostegno a Roberta e invito tutti attraverso la New Dreams di Liotto a fare altrettanto’.

“In chiesa tanta gente al funerale. – continua Liotto – Amici, persone umili proprio come Pietro. L’Aversa bene, quella che affolla i teatri alle manifestazioni culturali è rimasta a guardare. Delle tante associazioni che hanno annunciato manifestazioni, in chiesa, durante i funerali manco l’ombra. Solo al sindaco Domenico Ciaramella va il mio ringraziamento per aver ancora una volta dimostrato di possedere un grande cuore e di essere stato vicino alla famiglia di Pietro e di Roberta nonché al sottoscritto in questi tragici giorni. Ma non voglio accendere polemiche non ne ho ne la forza ne la voglia, questo è il momento del fare! Mostriamo che Aversa almeno nella solidarietà è unita. Ho avuto la disponibilità da parte del presidente Giovanni Spezzaferri e del dottor Alfonso Cecere a devolvere il cinquanta per cento degli incassi per la prossima partita dell’Aversa Normanna gara interna contro il Melfi”.

La partita della solidarietà si terrà il 31 ottobre, alle ore 14.30. “Voglio ringraziare sia Spezzaferri che Cecere – aggiunge Liotto – per aver immediatamente accolto questa mia richiesta. Il mio appello è rivolto a tutti i cittadini aversani e non. Diamo un grande cenno di adesione e acquistate i biglietti. Roberta, in questo momento vive in silenzio il suo dolore e chiede solo rispetto e tranquillità. Vi chiedo di rispettare il suo dolore, lasciamola tranquilla”.

Chiunque voglia esprimere il proprio sostegno a Roberta lo faccia contattando la New Dreams o inviando una mail ad: associazionenewdreams@gmail.com o chiamando al 081.812336.

“Questa giovane madre – dice Liotto – ha bisogno solo di essere circondata dall’affetto dei suoi cari,cosa questa, che non le manca fortunatamente. Ma va anche detto, che appena i riflettori si saranno spenti tutto sarà dimenticato. Noi faremo di tutto, affinché ella possa avere un futuro sereno che possa consentirle di crescere il suo piccolo bambino con dignità. Ed è per questo che chiedo a chiunque ne abbia la possibilità di offrire un lavoro a Roberta, potrebbe colmare in parte almeno, il suo grande dolore, consentendole di guardare al domani con ottimismo. Ribadisco, lei non ha chiesto nulla, ma non ci vuole tanto a capire quali sono le vere esigenze di questa giovane donna coraggiosa. Tra i suoi sogni, quello di conseguire il diploma , era al quarto anno quando abbandonò la scuola epoca in cui scoprì di essere rimasta incinta di quel figlio che oggi è la sua vera forza. In quel figlio Roberta, ogni giorno vedrà il suo amato Pietro e con l’aiuto di Dio e di quanti vorranno davvero essere propositivi ad aiutarla concretamente. Inoltre, chiunque abbia una autovettura di piccola cilindrata che non utilizza ma che sia marciante mi contatti. Un’auto per consentire a questa ragazza di spostarsi agevolmente, accompagnare il figlio a scuola e far si da non dipendere da nessuno. Queste sono le prime priorità, almeno per ora, che dobbiamo risolvere.Tutti speriamo che c’è la possa fare. Noi, sappiamo che c’è la farà. Roberta è forte. Noi non la lasceremo sola come speriamo anche voi possiate seguire il nostro esempio”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico