Aversa

Atletica, aversani sfortunati a Cagliari

 AVERSA. Appuntamento ormai tradizionale per i Master dell’Asd Arca Atletica Aversa Agro Aversano quello della finale nazionale dei Campionati di Società.

Quest’anno, come capita ormai da tempo, il team normanno è l’unica società campana presente all’appuntamento, diventato anno dopo anno sempre più sentito nel mondo master nazionale. L’Atletica Aversa era annoverata tra quelle società con possibilità di arrivare al podio, ma assenze dell’ultima ora e infortuni capitati a vari master di punta non hanno permesso di rispettare il pronostico.

Alla fine delle due giornate gare e dopo tante belle sfide, ricche di fascino, agonismo e lealtà sportiva, la classifica vede piazzarsi l’Atletica Aversa al 14esimo posto. Prestazioni in “chiaroscuro” quelle dei master aversani, su tutti brilla il sammaritano Donato Cipullo nei 200 metri, ottenendo il miglior tempo tra tutte le serie, 24”09 il suo crono e un meritato ritorno a prestazioni a lui consone. Bravo Antonio Caso da Ariano Irpino ad un passo dal podio nel salto in lungo. Tenace e caparbia la prova di Giovanni Basile, da Mercato San Severino, nei 100 metri.

Sotto tono le prestazioni dell’atteso Marco Menale nei 400 e 800, colpito da uno stato influenzale pochi giorni prima della partenza per Cagliari. Si difendono bene i mezzofondisti Salvatore Costa e Francesco Guida. Solito podio per l’inossidabile Ciro d’Angelo nel giavellotto, ad un passo dal podio anche il “nonnino” della compagnia, Luigi Ebraico, nel salto in alto.

Bravi anche Mario Amato, Mimmo Maiale, Oto Macchione, Francesco Puorto, mentre Antonio D’Errico si è purtroppo infortunato al primo salto nel triplo. Una nota di merito a Sergio Linguiti, in quanto, oltre a gareggiare, ha sapientemente guidato per mano tutto il gruppo grazie anche alla sua immensa esperienza nel mondo dell’atletica.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico