Teverola

Bandi e concorsi non pubblicizzati: denuncia dell’opposizione

 TEVEROLA. A distanza di sei mesi dalle elezioni comunali di Teverola, non solo non c’è traccia dei punti programmatici pubblicizzati dalla maggioranza Lusini (come metropolitana, piscina e villa comunale) …

… ma addirittura si nega ai cittadini il diritto di essere informati sulla possibilità di partecipare a concorsi pubblici mai affissi all’albo pretorio. E’ la denuncia che arriva dal gruppo di opposizione “Patto per Teverola”, composto da Gennaro Melillo, Tommaso Barbato, Antonio Menale, Nicola Picone e Biagio Pezzella. In particolare, la minoranza si riferisce al bando per il conferimento di incarichi di collaborazione professionale, nel ramo dei servizi sociali, per otto operatori esperti, in varie qualifiche, nell’ufficio di piano dell’ambito territoriale C3, a valere sul Piano di Zona prima annualità 2010/2012.

Si tratta di: due laureati in psicologia o sociologia o scienze dell’educazione o scienze sociali; un ragioniere diplomato o laureato esperto in contabilità e rendicontazione; due laureati in materie giuridiche o economiche o laurea equipollente esperti in attività amministrative della pubblica amministrazione; un diplomato scuola superiore addetto alla segreteria organizzativa esperto in attività amministrative della pubblica amministrazione; due operatori informatici con qualifica specifica esperti in utilizzo software gestionali e inserimento dati.

Il bando risulta essere scaduto il 6 settembre scorso, senza mai essere pubblicato all’albo del Comune di Teverola e la stessa cosa per i manifesti inviati dallo stesso Ambito C3, mai attaccati, cosa che invece negli altri Comuni appartenenti all’Ambito C3 (Carinaro, Casaluce, Gricignano, Orta di Atella, Succivo, Cesa) è stata fatta regolarmente.

L’opposizione segnala che la stessa cosa si è verificata per il bando del Servizio Civile (per questo c’è ancora tempo, scadrà il 4 ottobre) e si sta ripetendo nuovamente per il bando indetto dal Comune di Villa di Briano con il quale si richiede un assistente sociale (anche questo è ancora valido: scadenza il 3 ottobre). “Il comune di Villa di Briano – denuncia l’opposizione – ha trasmesso il tutto tramite fax il giorno 8 settembre, e al comune di Teverola risulta essere stato protocollato con numero 9519. Ma di essere esposto all’albo neanche l’ombra”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico