Santa Maria C. V. - San Tammaro

Giornate Europee del Patrimonio, riapre il Real Sito di Carditello

CarditelloSAN TAMMARO. Una nuova apertura straordinaria della tenuta di Carditello, nel Comune di San Tammaro, in provincia di Caserta, quella disabato 25 e domenica 26 settembre in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio.

L’iniziativa è stata organizzata anche grazie alla disponibilità del Consorzio Generale di Bonifica del Bacino Inferiore del Volturno, del Comune di San Tammaro e della Seconda Università degli Studi di Napoli.

“Salviamo Carditello”, questo il nuovo appello che le associazioni dell’omonimo comitato coordinato dall’associazione Onlus “Siti Reali” hanno rilanciato, anche dopo il successo dell’evento dello scorso giugno, che ha visto la partecipazione di più di un migliaio di persone.

È del mese di agosto, inoltre, un importante reportage realizzato dalla redazione di Rai Parlamento, trasmesso il 7 agosto su Raidue e visibile su www.carditello.wordpress.com, che ha portato alla ribalta nazionale la “questione Carditello” come uno dei casi di degrado e di abbandono del patrimonio culturale italiano.

“In occasione della due giorni di settembre – dice Alessandro Manna, coordinatore del comitato ‘Salviamo Carditello’ – abbiamo inteso, dopo la pausa estiva, richiamare nuovamente l’attenzione delle istituzioni, già invitate all’evento, e in particolare del governatore Stefano Caldoro, per esprimere la nostra forte preoccupazione per la possibile vendita all’asta del sito borbonico. Richiediamo, altresì, che sia velocemente garantita la pubblica fruizione del sito, anche mediante l’acquisizione del monumento al patrimonio della Regione Campania, così come stabilito da una legge dell’Ente del 2007, non ancora applicata”.

L’apertura di settembre, aggiunge Manna, è stata l’occasione per far conoscere la Reggia di Carditello attraverso il binomio “arte ed enogastronomia”, per impreziosire i percorsi di visita e gli ambienti della tenuta reale, dando la possibilità ai visitatori di leggere il monumento sotto una nuova luce interpretativa. Sono stati, infine, organizzati altri momenti di coinvolgimento del pubblico, anche per i più piccoli con attività di laboratorio, come mostre, esposizione di costumi d’epoca e visite guidate. “Il tutto ovviamente – conclude Manna – sensibilizzando cittadini e visitatori per strappare a un triste destino uno dei più importanti ‘tesori d’Italia e patrimonio dell’umanità’, come recita lo slogan del progetto di restauro e valorizzazione che le associazioni portano avanti da mesi sul territorio”.

Il Real Sito di Carditello – VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico