San Felice a Cancello - Santa Maria a Vico - Arienzo - Cervino

Cervino, petizione dei Radicali per Ape e testamento biologico

da sin. il vicesindaco Di Nuzzo e Domenico LetiziaCERVINO. Gli organizzatori dell’iniziativa “Liberi di Scegliere a Cervino” delle associazioni radicali e “Luca Coscioni” Caserta si dichiarano soddisfatti della prima giornata di raccolta firme per l’istituzione dell’anagrafe pubblica degli eletti e del testamento biologico.

Nella giornata di domenica in piazza Vittorio Emanuele di Cervino sono state raccolte una cinquantina di firme, tra i firmatari sono intervenuti Biagio Di Nuzzo, vicesindaco di Cervino, che ha dichiarato: “L’anagrafe pubblica degli eletti è una cosa importantissima, io in prima persona ho fatto una campagna elettorale basata sulla legalità e sulla trasparenza, questo per far si di rimuovere il muro che separa il cittadino dall’amministrazione. Il cittadino ha tutto il diritto di sapere l’amministrazione cosa fa, produce ed ha intenzione di fare. Sul testamento biologico mi dichiaro favorevole alla sua approvazione in consiglio comunale”.

Vincenzo Scarano, capogruppo di maggioranza, commenta: “Sono favorevole alle due proposte e mi impegnerò in consiglio comunale a farle approvare, la legalitàe la libertà di scelta sono le nostre prerogative.

Angela Valentino, del Pd di Cervino: “Sono ovviamente favorevole all’anagrafe pubblica degli eletti ed invito ad una riflessione più approfondita nel momento in cui si sceglie chi votare, e soprattutto sono favorevole all’istituzione del testamento biologico di cui sarà depositaria appena possibile.

Il tesoriere dell’associazione radicale “Legalità e Trasparenza”, Elio De Rosa, auspica che le dichiarazioni riportate siano rispettate anche in sede consiliare. All’iniziativa erano presenti, tra gli altri, Domenico Letizia e Antonio D’Addiego.

Interviste

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico