Orta di Atella

Scuola, elenchi dei libri sbagliati: denuncia di Mozzillo

Nicola MozzilloORTA DI ATELLA. Nicola Mozzillo, già candidato al Consiglio comunale di Orta di Atella con il movimento “Orta Libera Orta”, denuncia la situazione relativa agli errori negli elenchi dei libri di testo per la scuola media ‘Stanzione’ di Orta.

“L’anno scolastico della scuola media Stanzione – dice Mozzillo – nasce sotto una cattiva stella. Si inizia di problemi attinenti la consegna degli elenchi dei libri. Non si riesce a comprendere perché i genitori degli alunni vengano costretti a fotocopiare gli elenchi dei libri presso cartolerie private, e magari anche e solo in qualche cartoleria a qualcuno grata, invece di essere consegnati direttamente dalla scuola, come logico che sia. Si continua con elenchi dei libri sbagliati che stanno provocando non pochi disagi. Tanti genitori che premurosamente si erano procurati gli elenchi per poter da subito comprare i testi, così da non creare problemi a figli e insegnanti, si sono ritrovati inseriti negli elenchi libri sbagliati. Immaginate le conseguenze: se tutto andrà per il verso giusto ci saranno solo ritardi dovuti alla sostituzione dei testi sbagliati con la relativa conseguenza di forti ritardi dell’inizio del programma del corrente anno scolastico; se va tutto male, invece, oltre al ritardo della didattica, ci sarà anche un sostanzioso danno dal punto di vista economico per le famiglie che hanno già provveduto a comprare i testi”.

“Inoltre, – continua Mozzillo – si finisce con l’avere alcune classi che sono ancora sprovviste di alcuni insegnati. Immaginate quali danni può provocare alla popolazione scolastica la mancanza, forse anche per mesi, di insegnanti? Danni che in alcuni casi risulteranno devastanti ed irrecuperabili per tanti alunni”.

Mozzillo invita i genitori a costituirsi in comitato e agire con un esposto al provveditorato scolastico, al ministro Gelmini ed alla Procura della Repubblica, dichiarando che il comitato “Orta Libera Orta” è a loro disposizione.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico