Napoli Prov.

Macerata, giovani atleti non hanno struttura adeguata per allenarsi

Matteo Di MatteoNicola RicciardiMACERATA C. E’ uno dei tanti paradossi che quotidianamente si consumano dalle nostre parti. C’è un giovane atleta, ultimo esponente di una ricca nidiata di talenti che l’Atletica Macerata Campania cura e lancia, …

… che domina i campionati regionali di salto in lungo della categoria allievi, centrando con un lusinghiero 6,54 metri, anche il minimo per poter partecipare ai campionati italiani. Eppure Matteo Di Matteo, già pluridecorato campione a discapito della sua tenera età, deve combattere quotidianamente per riuscire a trovare un posto dove affinare le qualità che la natura gli ha abbondantemente elargito.

E con lui il direttore tecnico dell’Atletica Macerata Campania, Antonio Di Matteo che da anni non solo sforna piccoli campioncini da consegnare al panorama sportivo nazionale, ma riesce anche ad utilizzare cronometri e piste in tartan come momenti di aggregazione sociale per tanti bambini del Casertano. Il successivo conquistato lo scorso 22 settembre in quel di Cercola, nel napoletano, rischia dunque di diventare un nuovo cruccio più che una soddisfazione e uno sprone per il giovane atleta di Macerata Campania.

Il campo sportivo del suo Comune infatti è aperto a tutti, ma questo però non si traduce sempre in una formula vincente. Soprattutto per due ordini di motivi: il primo è che non è possibile trattare alla stessa maniera chi ha la possibilità di portare in giro per l’Italia il nome del proprio Comune e chi invece va, senza impegno, a fare la sua corsetta settimanale. Il secondo motivo è che la confusione, spesso, è sinonimo di cattiva organizzazione. Tant’è che dei quindici ragazzi che formano la ‘scuderia’ del sodalizio sportivo, nessuno ancora è riuscito a calcare le piste per iniziare degnamente la nuova stagione agonistica.

“Non vogliamo il campo sportivo solo per noi – spiega il direttore tecnico Antonio Di Matteo – vogliamo solamente che l’amministrazione ci permetta, anche in vista degli impegni nazionali, di avere un calendario regolare di allenamenti. Una sorta di corsia preferenziale in virtù dei risultati che il nostro sodalizio sportivo riesce a raccogliere nonostante le difficoltà”.

Senza contare poi che l’Atletica Macerata Campania è l’unica società sportiva di atletica della piccola comunità del Casertano e che oltre a Matteo Di Matteo, può vantare altri atleti di sicuro interesse. Su tutti Nicola Ricciardi che proprio domenica scorsa ha centrato il decimo tempo nella 10 chilometri della Caracciolo Gold Run con il tempo di 35’ e 22”.

“Il nostro obiettivo – conclude il direttore tecnico – è quello di fare bella figura ai campionati italiani e non di polemizzare con l’amministrazione. Anzi, lanciamo un appello al sindaco Luigi Munno e all’assessore allo Sport Sebastiano Palmiero e ci diciamo disponibili a farci carico dell’organizzazione di un calendario con le altre società sportive per meglio usufruire della struttura di Macerata Campania”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico