Marcianise - Capodrise - Portico - Recale - Macerata Campania

Capodrise, Rione San Pietro: Campania in Positivo replica al Pd

 CAPODRISE. In riferimento alle dichiarazioni esternate in un manifesto dal Partito Democratico, l’associazione “Campania in Positivo-Pdl”, denuncia ancora una volta lo stato di abbandono del rione San Pietro ed il disinteresse perseverato dell’amministrazione comunale in questi anni.

“Ciò che stupisce – affermano i responsabili – è la paradossalità delle dichiarazioni del Pd cittadino sulla mancata riqualificazione del rione San Pietro, secondo cui la nuova Giunta regionale avrebbe annullato la delibera che disporrebbe i finanziamenti per le bonifiche. Sembra evidente che il Pd, svegliandosi dal letargo in cui era confinato in questi anni, è intervenuto in difesa della propria Amministrazione sulla questione del rione San Pietro, attribuendo l’unica responsabilità per la mancata bonifica, per il mancato controllo e per la mancata riqualificazione del rione alla nuova Giunta Regionale Caldoro insediata da pochi mesi. Come se in questi ultimi 5 anni a Capodrise avesse governato Stefano Caldoro. Precisamente, noi di Campania in Positivo-PdL siamo stati gli unici, unitamente ai residenti, anche con petizioni popolari, a denunciare le problematiche del rione, evidenziando non solo l’esigenza della bonifica e l’assenza di fondi, ma anche e soprattutto all’assenza di un controllo sui continui sversamenti e sui roghi di rifiuti speciali (l’ultimo solo due giorni fa) che compete alla disinteressata Amministrazione comunale. Orbene, al fine di ristabilire la verità su tale questione che interessa anzitutto la salute dei cittadini, Campania in Positivo-PdL intende precisare ed informare i Cittadini che la Giunta Caldoro, considerato lo sfascio contabile e la situazione debitoria della Regione, ereditata dal malgoverno Bassolino, per rientrare nel Patto di Stabilità ha dovuto, come atto di responsabilità, annullare tutte le delibere emanate nei 10 mesi antecedenti alle elezioni regionali, perlopiù emesse per motivi elettorali e per futili motivi. Si veda ad esempio la delibera sciocca concernente l’assegnazione di 662 mila euro per l’attivazione di un corso di raccolta differenziata nell’Isola di Cuba. Questi sono i fatti. Pertanto, si invita il Partito Democratico a non strumentalizzare, per fini elettorali, le problematiche reali del Nostro Paese che riguardano la salute dei cittadini. Campania in Positivo, dunque, rinnova il suo impegno per una azione politica sana, pulita ed intransigente, rivolta alla cura della cosa pubblica finalizzata alla nascita di una Capodrise in Positivo”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico