Italia

La Camera dà la fiducia a Berlusconi: 342 sì, 275 no

Silvio Berlusconi saluta BossiROMA. L’Aula della Camera concede la fiducia al governo Berlusconi.342 i sì, 275 i no, tre gli astenuti.

Tre gli astenuti: Brugger e Zeller dell’Svp e Massimo Calearo, ex deputato Api passato al gruppo misto insieme ad altri sei deputati, che doveva votare si ma poi ha scelto la strada dell’astensione. Bagarre durante intervento del leader dell’Idv Antonio Di Pietro che lo definisce “stupratore della democrazia”. Il segretario del Pd Pier Luigi Bersani: “È la fiducia del cerino. Racconta favole da 15 anni”. I finiani hanno votato sì (tranne alcuni comeFabio Granata e Roberto Menia), ma “senza diktat, efedeli solo al programma”. Umberto Bossi: “A lungo termine non regge niente”. Soddisfatto il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano: “E’ un bene che continui la legislatura”.

I presenti erano 620, i votanti 617. La maggioranza richiesta era di 309. Determinanti, dunque, i voti dei finiani e l’astensione dell’Mpa di Raffaele Lombardo. Il risultato mostra, dunque, che il Governo, senza Fli e Mpa, non può contare sui 316 voti necessari per avere la maggioranza assoluta alla Camera.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico