Esteri

Usa, il veleno è scaduto: bloccate condanne a morte fino al 2011

 SAN QUENTIN. Era stato condannato a morte tramite l’iniezione letale nel carcere di San Quentin, in California. Ma Albert Greenwood Brownha incontrato la fortuna: l’esecuzione è stata annullata perché l’ultima dose di Pentotal è scaduta.

Per recuperare ilveleno dalla casa produttrice bisognerà aspettare almenoil 2011. Quella di Brown avrebbe dovuto essere la prima esecuzione in California degli ultimi cinque anni. Ma non è l’unico:a veder slittare la propria esecuzione anche 708 carcerati in California, e 17 condannati all’iniezione letale sparsi tra Virginia, Kentucky eOklahoma.

Dietro la vicenda, però,c’è il sospetto di moltiche la Hospira,unica casa farmaceutica che produce il Pentotal, stia cercando di mettere i bastoni tra le ruote alla ripresa delle esecuzioni in California. L’azienda ha spiegatodi aver perso l’unico fornitore dell’ingrediente attivo del veleno e che non ce ne sarebbero altri, ma non sembra aver convinto i sostenitori della pena capitale.

Il dibattito resta acceso non solo per stabilire se la condanna a morte sia un validodeterrente per i crimini più violenti, ma perché nessun metodo sembra essere approvato dalla legge come “etico” per portare a termine le esecuzioni.Così, almeno fino a marzo del 2011, le esecuzioni negli Stati Uniti sono ferme.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

"Asia Argento molestò attore minorenne e lo risarcì": lo rivela Nyt - https://t.co/uUeAFrwPLe

Brescia, donna scomparsa: amante confessa omicidio e fa ritrovare corpo - https://t.co/kfVU8uaq0w

Spagna, algerino assale poliziotti: ucciso. A Saragozza auto investe pedoni - https://t.co/j1NhhD89lb

Migranti, la nave della Guardia Costiera verso il porto di Pozzallo - https://t.co/iFaQgeBuDy

Condividi con un amico