Caserta

Rifiuti, Zinzi partecipa a riunione alla Camera

Domenico ZinziCASERTA. Martedì pomeriggio il presidente della Provincia di Caserta, Domenico Zinzi, ha partecipato ad una riunione sulla questione rifiuti che si è svolta a Roma presso la sala “Colletti” della Camera dei Deputati e che è stata organizzata dal gruppo parlamentare del Pdl.

Assieme a Zinzi erano presenti anche i presidenti delle Province di Napoli e Salerno, Luigi Cesaro ed Edmondo Cirielli, l’assessore regionale all’Ambiente, Giovanni Romano, l’assessore regionale ai Lavori Pubblici e al Ciclo Integrato delle Acque, Edoardo Cosenza e i parlamentari del Pdl Nicola Cosentino e Mario Landolfi. I temi all’ordine del giorno sono stati gli stessi dell’incontro avvenuto ieri pomeriggio a Roma presso la sede del Dipartimento della Protezione Civile, alla presenza del Capo della Protezione Civile, Guido Bertolaso.

L’incontro odierno è servito innanzitutto a verificare lo stato di attuazione degli adempimenti previsti dalla legge 26, con particolare riferimento all’impiantistica per il trattamento dei rifiuti e alle discariche, alla luce delle situazioni di emergenza che si sono verificate in special modo nella città di Napoli e in alcune località della provincia. Il presidente Zinzi ha ribadito anche nel corso dell’incontro della Camera dei Deputati, così come aveva già fatto nel vertice di ieri, che la Provincia di Caserta ha fatto tutto quanto era stato richiesto per attuare la legge 26. Zinzi ha fatto riferimento alla nascita della Gisec, che entro l’1 ottobre subentrerà al Consorzio Unico Napoli-Caserta nella gestione dei rifiuti e che sta elaborando un suo piano industriale sulla base del piano provinciale di gestione dei rifiuti speciali. Il presidente della Provincia, poi, ha anche sottolineato come l’Amministrazione abbia deliberato proprio ieri in Giunta su quei provvedimenti che delineano il quadro complessivo delle esigenze impiantistiche, in termini di impianti di trattamento biologico e termico e di impianti a supporto della discarica di Maruzzella.

Zinzi, inoltre, ha anche precisato che la gara per l’impianto di gestione del percolato partirà la prossima settimana e ha insistito particolarmente affinché i comuni del Casertano (con specifico riferimento a San Tammaro, Santa Maria La Fossa e Villa Literno) ricevano subito le compensazioni ambientali che attendono da anni. Il Presidente ha pure ribadito un’altra esigenza di fondamentale importanza, ovvero che la legge 26 venga modificata al fine di lasciare in capo ai comuni la raccolta differenziata dei rifiuti.

In attesa di tale modifica, poi, è stata richiesta una proroga di un anno che possa consentire la corretta pianificazione del subentro delle Province nel sistema di raccolta. Un nuovo incontro tra i presidenti delle Province campane e i massimi rappresentanti della Protezione Civile è previsto per la prossima settimana.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico