Caserta

Primo giorno di scuola: Petteruti saluta studenti casertani

Petteruti e CasellaCASERTA. Il sindaco di Caserta Nicodemo Petteruti, accompagnato dall’assessore alla Pubblica Istruzione Giuseppe Casella, ha presenziato questa mattina alle cerimonie di apertura dell’anno scolastico in alcuni istituti del capoluogo.

Prima tappa alla Media Leonardo da Vinci dove, nel cortile della scuola, Petteruti ha salutato gli alunni ed idealmente tutti gli studenti casertani. “La scuola – ha detto il sindaco ai ragazzi – è il luogo dove vi preparate alla vita, è qui che cominciate ad essere cittadini. Ed è qui che dovete imparare ad essere dei buoni cittadini. Spero che i vostri insegnanti, oltre a seguire i programmi ministeriali, vi raccontino anche di cose meno belle che, seppur giovanissimi, dovete imparare a conoscere. Come la storia di Angelo Vassallo, un sindaco del Cilento, un luogo non lontano da qui, assassinato perché lottava per la sua terra, per la sua gente, per il bellissimo mare che quei territori hanno la fortuna di possedere”.

Il sindaco ha quindi augurato a studenti, docenti e dirigenti un buon anno scolastico. Augurio rinnovato anche agli alunni della media Giannone dove il primo cittadino si è recato poco dopo accolto dallo spettacolo della Fanfara della Brigata Bersaglieri Garibaldi.

L’ultima visita della mattinata è stata riservata al IV Circolo di piazza Cavour, al rione Tescione, dove, come ha spiegato l’assessore Casella “è stato compiuto un piccolo miracolo”. Il plesso è costituito da due edifici, uno per la scuola elementare e l’altro, completamente ristrutturato, da quest’anno, la scuola materna. “Come ha ben detto la preside – ha aggiunto Casella – la promessa fatta dall’amministrazione Petteruti è stata mantenuta. Abbiamo ristrutturato un immobile fatiscente e consentito così il ritorno al rione Tescione della scuola materna, ospitata fino allo scorso anno nei locali della parrocchia del Buon Pastore, con una spesa di quasi cinquantamila euro all’anno. Abbiamo ottenuto dunque un duplice risultato, consentendo che il IV Circolo tornasse unito e risparmiando un bel po’ di soldi che potremo utilizzare per rendere sempre più funzionali gli edifici scolastici della città”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico