Caserta

Brancaccio: “Dal Pdl bella risposta a Zizinho”

Angelo BrancaccioCASERTA. “Gli assessori del Pdl hanno dimostrato di garantire affidabilità politica non partecipando alla riunione di giunta.

Recependo quelle che sono le istanze del gruppo, con il loro comportamento hanno dato una risposta a ‘Zinzinho’, il quale crede, chissà per quale malsana ragione, di essere il padroncino della Provincia”.

Plaude al comportamento degli assessori del Pdl il commissario e consigliere dei Popolari per il Sud Angelo Brancaccio che rivendica una supremazia del Consiglio rispetto al presidente. “L’atteggiamento del signorotto di Puzzaniello svuota di contenuto il consiglio provinciale creando un grave deficit di democrazia – ha sottolineato – il presidente deve ricordare che la sua elezione è stata determinata solo ed esclusivamente dai consensi raccolti dai consiglieri. In Provincia non esiste voto disgiunto così come accade nei Comuni al di sopra dei quindicimila abitanti e alla Regione. Per questa ragione, è bene che abbia ben chiaro che tutti coloro che ci hanno votato, perché offriamo garanzie politiche sui territori di riflesso, hanno fatto lo stesso con lui”.

Brancaccio spiega come il voler negare ogni forma di diritto ai consiglieri dimostri i seri limiti del presidente. “Zinzinho, ogni giorno che passa, dimostra sempre di più di avere carenze politiche, limiti amministrativi – ha detto – e scarsa sensibilità umana perseverando, di orrore in orrore, nella sua strategia da despota di provincia”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico