Campania

Napoli, salami e wurstel durante controlli: arrestati 4 dipendenti Asl

 NAPOLI. Dai venditori ambulanti si facevano consegnare di tutto: generi alimentari, merce varia. Una razzia che veniva messa in atto, a Napoli, da dipendenti dell’Asl.

Ciro A., 57 anni, ispettore dell’Asl e tre coordinatori: Luigi C., 57 anni; Aniello E., 58, e Giuseppe S., 62,sono finiti agli arresti con l’accusa di concussione. Secondo le risultanze delle indagini, la domenica mattina i quattro si presentavano ai banchetti degli ambulanti ucraini, nel mercato di Poggioreale, e si facevano consegnare cose varie – da salami a wurstel – che poi sistemavano in un sacco nero: il tutto nel corso di una fantomatica perquisizione ma senza redigere alcun verbale. I quattro sono stati beccati domenica mattina in flagranza dai carabinieri.

Nello stesso mercato, poi, sono stati arrestati per estorsione due ucraini: Dmytro S., 33 anni, e Denys R., 25,mentre estorcevano 40 euro a un connazionale dicendogli che solo in quel modo avrebbe avuto il “permesso” per sostare con un banchetto di vendita ed esporre la propria mercanzia, soprattutto generi alimentari tipici dell’Ucraina. I due sono stati trovati in possesso di circa 1900 euro in contanti e di una serie di blocchetti di ricevute relativi al mese di agosto e settembre sui quali erano riportati i nomi di autisti di autobus che stazionano nella zona e l’importo da pagare. Sulle ricevute, persino numerate, era riportata la dicitura “contributo libero per la pulizia”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico