Campania

Napoli, pernacchio collettivo dei lavoratori delle discariche

 NAPOLI. Forse si sono ispirati a Eduardo De Filippo, protagonista di un episodio del celebre film “L’Oro di Napoli” di Vittorio De Sica: da lui si recava la gente per chiedere ogni sorta di consiglio.

In quel caso insegnava la tecnica per un pernacchio perfetto a un gruppo di abitanti che non ne potevano più dei soprusi di un duca. Oggi, in piazza Matteotti, nel centro di Napoli i lavoratori delle discariche hanno fatto sentire, un pernacchio collettivo, dedicato, hanno spiegato gli organizzatori, “a tutti coloro che hanno gestito i rifiuti dal 1993 ad oggi ed hanno venduto la propria dignità per denaro o potere”.

A manifestare sono gli aderenti alle organizzazioni sindacali Confsal-Sindacato Azzurro-Fesica-Faila-Confaila-Slai Cobas-Cesil e Rdb. Nei giorni scorsi i lavoratori dei consorzi di bacino della Regione Campania avevano diffuso una provocatoria lettera aperta nella quale lanciavano un sos alla camorra per manifestare le proprie difficoltà.

Quel gesto aveva suscitato molte polemiche: oggi hanno esposto uno striscione sul quale c’è scritto: “Procura, convoca noi lavoratori. Siamo camorristi pentiti”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico